18.2 C
Trapani
lunedì, Aprile 22, 2024
HomeCultura“Sciara – Prima c’agghiorna” va “In Scena!” a New York

“Sciara – Prima c’agghiorna” va “In Scena!” a New York

L’opera teatrale scritta e interpretata da Luana Rondinelli con I Musicanti di Gregorio Caimi, autore delle musiche originali, è stata inserita nel cartellone dell’ “In Scena! Italian Theater Festival NY 2024”. Si tratta dell’11esima edizione del festival di teatro italiano che si svolge nei cinque distretti di New York. Così la storia di Francesca Serio, mamma di Salvatore Carnevale, sindacalista ucciso dalla mafia a Sciara, il 16 maggio 1955, approderà oltre oceano, attraverso la poesia e la prosa di Luana Rondinelli e le sonorità mediterranee di Gregorio Caimi

Lo spettacolo teatrale “Sciara – Prima c’agghiorna” scritto e interpretato da Luana Rondinelli con le musiche de I Musicanti di Gregorio Caimi approderà a New York, all’interno dell’“In Scena! Italian Theater Festival NY”, il festival di teatro italiano che si svolge nei cinque distretti di New York.

L’opera che racconta – in prosa e a tratti anche in poesia con la forza e la visceralità della lingua siciliana – la storia di Francesca Serio, madre di Salvatore Carnevale, sindacalista ucciso dalla mafia il 16 maggio 1955, infatti è stata inserita all’interno dell’undicesima edizione di “In Scena! Italian Theatre Festival NY,” il festival del teatro italiano che si svolgerà dal 29 aprile al 13 maggio 2024 maggio. Si tratta di un cartellone presentato alla New York University dal Kairos Italy Theatre di New York insieme al KIT Italia e Casa Italiana Zerilli-Marimò. L’ingresso a tutti gli spettacoli ed eventi del festival sarà GRATUITO. Tutti gli spettacoli saranno rappresentati in italiano con sottotitoli in inglese.

Con la musica del gruppo marsalese fondato da Gregorio Caimi e l’arte della scrittrice e attrice siciliana Luana Rondinelli approderà oltre oceano la storia di Mamma Carnevale”, la prima donna che ebbe il coraggio di denunciare apertamente la mafia. La piccola e forte contadina dei Nebrodi, donna anticonvenzionale che, nonostante non avesse studiato, si oppose fermamente agli stereotipi femminili del suo tempo e fu paladina della lotta alla mafia già nel secondo dopoguerra.

Lo spettacolo (già divenuto un audiolibro edito da Navarra), con la regia di Giovanni Carta sarà messo in scena due volte. In particolare Luana Rondinelli e I Musicanti di Gregorio Caimi si esibiranno il prossimo Primo Maggio – data estremamente esemplare per raccontare la storia di una donna che combatté al fianco del figlio e anche dopo la sua morte per i diritti dei braccianti agricoli – all’interno del CIMA – Center for Italian Modern Art; e di nuovo il 3 maggio nella Casa Italiana Zerilli Marimò.

Ad esibirsi saranno: Luana Rondinelli and I Musicanti (Gregorio Caimi – chitarra, Enzo Toscano – violoncello, Debora Messina – voce). Si tratta di una produzione de I Musicanti.

“Restare in Sicilia dapprima è stata una scelta fisica e mentale – spiega Gregorio Caimi –, ma con gli anni è cresciuto il desiderio di esportare la nostra cultura nel mondo. Lo abbiamo fatto attraverso tanti concerti in tutta Italia, calcando palcoscenici di importanti festival e prestigiose location come l’Auditorio Parco della Musica di Roma, il Musicultura di Macerata, ma anche Verbania, Milano e ancora Roma e Perugia. Abbiamo diffuso la nostra arte con la pubblicazione di otto dischi distribuiti sui maggiori digital store in 240 Paesi, collaborando con attori, musicisti e cantanti di fama nazionale ed oltre come Marwan Samer, Rosario Lisma e Antonella Ruggiero. In questo percorso di diffusione della cultura siciliana si inscrive “Sciara – prima c’agghiorna”, spettacolo divenuto audiolibro edito da Navarra Editore, presentato in numerose città siciliane e in varie regioni d’Italia, alla presenza di miglia di ragazzi nelle scuole, che hanno così potuto conoscere la nostra cultura, resa apprezzabile anche alle nuove generazioni. Adesso la sfida è andare oltre i confini d’Italia e rendere esportabile in tutto il mondo la cultura siciliana, che attinge ad un patrimonio linguistico e artistico denso di senso e di alto livello”.

“Ogni anno In Scena! – spiegano gli organizzatori della manifestazione culturale – presenta a New York una rassegna del miglior teatro italiano, introducendo produzioni che hanno già girato in Italia, letture di testi italiani in traduzione, incontri e scambi tra artisti italiani e internazionali. In fine ultimo è la promozione del teatro e degli artisti italiani presso il pubblico newyorkese, nonché la costruzione di un ponte fra la scena artistica italiana e statunitense”.

I partner dell’edizione 2024 includono CIMA (Center for Italian Modern Art), Culture Lab LIC, BAAD Bronx Academy of Art and Dance, The Tank NYC, The Italian Cultural Institute of Toronto, Villa Charities (Toronto), Hystrio Scritture di Scena Award, Dominio Pubblico, Civica Scuola Interpreti e Traduttori Altiero Spinelli (Milan, Italy), e We The Italians. Il Kairos Italy Theater, la compagnia teatrale italiana di New York e KIT Italia, hanno creato In Scena! Italian Theater Festival NY nel 2013. La prima edizione è stata inserita come evento ufficiale dell’Anno della Cultura Italiana negli Stati Uniti, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana, del Ministero degli Affari Esteri e dell’Ambasciata italiana a Washington, D.C.. L’evento si è quindi ripetuto annualmente.

Informazioni su www.inscenany.com – info@inscenany.com

- Advertisment -

Altre notizie