Angela ritorna a casa

Domani sera, la ragazza coinvolta nell'esplosione di Parigi, farà rientro a Xitta dove ad accoglierla ci sarà una comunità in festa

76

Il conto alla rovescia è già iniziato. Una comunità in festa si appresta a riabbracciare Angela  che domani sera farà rientro a casa. Frattanto,  eccola in un video che lei stessa ha postato nel suo profilo Facebook. Bella e sorridente, la ragazza coinvolta nella terribile esplosione di Parigi, rassicura sulle sue condizioni di salute e ringrazia quanti in questi mesi hanno manifestato solidarietà a lei e alla sua famiglia.

“Finalmente ci sono” –  la leonessa di Xitta –  Oggi  è un giorno importante. Si chiude il secondo capitolo  di questa esperienza con l’ultima visita di chirurgia plastica al Tenon e con un appuntamento tra un mese con il Kremlin-Bicêtre per il prossimo e speriamo ultimo intervento.   Grazie alla Sicilia, la mia amata Sicilia, – aggiunge – per il suo caloroso, incessante ed entusiasmante tifo,  si è sentito fino a Parigi!) e grazie a voi: abitanti di Trapani e compaesani di Xitta per il vostro esservi uniti e aver combattuto con la giusta grinta, insieme a me, senza mai perdere la speranza”.  Angela chiude dicendo: “Adesso tocca a me.  Sarà un mese speciale questo che verrà. Del resto si tratta del mese di Aprile, il mio mese”.  Lo scorso 12 gennaio, Angela Grignano,  24 anni, era  rimasta gravemente ferita nell’esplosione in Rue de Trévise a ParigiLei era in Francia da un mese e mezzo e lavorava all’Hotel Ibis. Dopo gli studi universitari aveva scelto di trasferirsi nella capitale francese per due ragioni: non pesare economicamente sulla famiglia e cercare di sfondare nel campo dell’arte dopo aver  a frequentato a Xitta la  scuola di danza,  «Crisalide». «Parigi, un’avventura sulla quale mi sono buttata a capofitto senza pensare, mia dimora ormai da un mese e mezzo nella quale ripongo grande fiducia e speranza. Alla quale sto donando tutta me stessa per mettermi in gioco e vedere cosa è disposta regalarmi dopo tanti sacrifici», scriveva in un post su Facebook per salutare il nuovo anno.  Poi l’esplosione, la corsa all’ospedale, la grande paura  e la gara di solidarietà che ha coinvolto tutta l’Italia. Il peggio ormai è passato. Domani sera, alle 20, Angela farà ritorno a casa.