martedì, Giugno 18, 2024
20.1 C
Trapani
HomeAttualitàSi infiamma il confronto

Si infiamma il confronto

Mentra l’amministrazione comuanale di Trapani organizza una mobilitazione l’onorevole Bica si schiera a favore del deposito di rifiuti radioattivi nel Trapanese.

Il territorio trapanese si mobilita per dire no alla costruzione del deposito nazionale di scorie speciali in una delle due zone, fra le 51 di tutta italia, individuate in provincia: come noto si tratta di un’area nel calatafimese e di un’altra a Fulgatore, nel trapanese.

Dopo le manifestazioni tenutesi a Calatafimi-Segesta, il 7 Aprile scorso e quella di domenica a Fulgatore, con la partecipazione di tutto il mondo agricolo, domani mattina alle 9,00, a Trapani in Piazza Vittorio, i Sindaci ed i referenti del mondo produttivo e sociale trapanese incontreranno gli Studenti per invitarli a scendere in campo ed essere vigili a tutela del loro futuro e del territorio

ASCOLTA L’APPELLO DEL SINDACO TRANCHIDA

E’ l’onorevole Giuseppe Bica, deputato regionale di Fratelli d’Italia, a rappresentare il fronte del dubbio circa la possibilità di avere in provincia di Trapani il deposito nazionale di scorie speciali.

Nei giorni scorsi il parlamentare regionale aveva espresso la sua disponibilità ad organizzare un dibattito pubblico sulle potenzialità positive dell’intervento della SOGIN e ancora oggi ribadisce la sua apertura in tal senso provando a spiegarne i benefici….

ECCO COSA HA DETTO L’ONOREVOLE BICA

Altre notizie