San Vito, approvato bilancio di previsione

356
“Da quasi un decennio non veniva approvato, entro il mese di maggio, il bilancio di previsione del Comune di San Vito Lo Capo.  Per la nostra amministrazione è un indice di efficacia e di efficienza dell’azione amministrativa ed anche un’opportunità per programmare  le attività politiche in maniera ordinata e completa”.  Così il sindaco  Giuseppe Peraino, interviene sull’approvazione, il 29 maggio scorso, da parte del Consiglio comunale, con 8 voti favorevoli dei consiglieri di maggioranza e l’astensione di quelli di opposizione, del Documento Unico di Programmazione e del Bilancio di Previsione 2019-2021. Il sindaco ringrazia, in particolar modo, l’assessore Francesca De Luca per il lavoro svolto con grande professionalità e spirito di servizio.  Il bilancio del Comune di San Vito Lo Capo ammonta complessivamente a circa 23 milioni di euro. La gestione a circa 8 milioni e 900 mila euro. “Con particolare riferimento agli interventi nel settore turistico- spiega il sindaco-, San Vito Lo Capo risulta così già in prima linea per impiegare la quota della partecipazione all’accordo siglato con altri comuni per la Destinazione West Sicily (€ 97.600,00). Sono altresì impegnabili prima dell’avvio dell’alta stagione le risorse economiche pianificate per il ricco calendario degli eventi estivi ( € 409.800,00). Oltre al capitolo turismo, l’approvazione nella prima metà dell’anno dello strumento di programmazione contabile consentirà di pianificare in maniera più puntuale e ponderata le risorse da destinare alla gestione della pulizia (pulizia straordinaria del territorio 40 mila euro), del verde pubblico (50 mila euro)  e della sicurezza pubblica con un aumento previsto delle unità della Polizia Municipale nei mesi con maggior afflusso turistico (Bando per i vigili stagionali:  100 mila euro)”.  Oltre alle somme destinate ai servizi, es. RSU, servizio depurazione acque, illuminazione pubblica, e alle spese obbligatorie (personale, funzionamento uffici, carburanti, spese telefoniche ecc.) possono essere impegnate risorse per interventi per finalità socio assistenziali LR 22/86 ( 190 mila), per incarichi a  vari  professionisti a tutela dell’erosione della spiaggia e a difesa del territorio (€ 85.000,00), per la realizzazione di lavori di escavazione del porto(190 mila euro),  per la riparazione e sistemazione dell’esistente Scalo d’alaggio ( 150 mila), per la ristrutturazione del Torrazzo, dove verrà realizzato il Museo del Mare, ( 100 mila euro), per la  costruzione della palestra comunale ( 800 mila euro), per la ristrutturazione e il completamento del campo di calcio comunale ( 51mila euro circa),  e per la  ristrutturazione della scuola Capuana (50 mila euro). Tra le opere di pubblica utilità si annoverano, inoltre, le risorse che verranno impiegate per la costruzione, sistemazione e manutenzione di strade, piazze e marciapiedi art. 142 CdS ( 75 mila),  in materia di acquedotti (30 mila) e per la realizzazione di opere fognarie  ( 73 mila).