18.2 C
Trapani
lunedì, Aprile 22, 2024
HomeCronacaMazara, il cappellano: “Nessun funerale per Gaetano Riina”

Mazara, il cappellano: “Nessun funerale per Gaetano Riina”

Il cappellano del cimitero di Mazara del Vallo, don Nicola Misuraca, finito nell’occhio del ciclone per aver celebrato una messa in memoria di Gaetano Riina, fratello del boss Totò,  p si difende. “ La messa – dice – la faccio per tutti i defunti. Non è stata fatta soltanto per Gaetano Riina che neanche conoscevo”. Nonostante il divieto del questore di Trapani che aveva disposto soltanto una benedizione della salma per motivi di ordine pubblico, lo scorso 25 febbraio sarebbe stata celebrata una funzione religiosa. Don Misuraca, però, precisa che “non si è trattato di un funerale, ma di una messa con rito funebre che non va contro le disposizioni della questura”. Il vescovo di Mazara del Vallo, Angelo Giurdanella, ha però annunciato di valutare “provvedimenti disciplinari” contro il cappellano “disubbidiente”.

“L’associazione mafiosa  – ha detto il capo della chiesa mazarese – è inconciliabile con il Vangelo e con la fede della Chiesa – Tutti coloro che ne fanno parte si autoescludono, direttamente o indirettamente, dalla comunità ecclesiale.”  “Sulla lettera del vescovo- replica don Misuraca –  non ho nulla da dire, la condivido. “Ovviamente la chiesa è contro qualsiasi mafia, ma ancora una volta voglio ricordare che l’ultimo giudizio non è il nostro ma quello Divino.” (Lu.Tod)

- Advertisment -

Altre notizie