18.2 C
Trapani
lunedì, Aprile 22, 2024
HomeAttualitàProgetto strada al servizio della ZES, interviene la Ciminnisi

Progetto strada al servizio della ZES, interviene la Ciminnisi

 L’onorevole Cristina Ciminnisi è tornata a puntare i riflettori sul progetto dellla Zes e sulle opere previste nell’ambito del potenziamento dei collegamenti tra l’area industriale ed il porto di Trapani. Di seguito le sue dichiarazioni.

«La fretta di aprire il cantiere della strada a servizio della ZES non sia cattiva consigliera. Il 21 febbraio scorso gli uffici tecnici del comune hanno avanzato alla Struttura commissariale della ZES formale richiesta di revisione del progetto esecutivo, prospettando il rischio della tombatura di un ex canale di salina e di scarico delle acque piovane nel canale Reda. Non si comprende, come mai, pochi giorni dopo, durante la conferenza stampa della Zes del 27 febbraio, il dubbi posti nella richiesta di revisionefirmata dallo stesso sindaco Tranchida, sono sembrati improvvisamente fugati o sottaciuti».

«Il sindaco Tranchida, in conferenza stampa ha espresso disponibilità a richiedere “varianti in corso d’opera”, ma di fatto ha dato il via libera al progetto della struttura commissariale ZES, rimandando al futuro modifiche che evidentemente sa già essere necessarie, sconfessando, peraltro, se stesso e gli uffici del Comune. Di più: ignorando che sul progetto pesa persino una richiesta di integrazioni e chiarimenti avanzate dal Genio Civile in relazione al rispetto di norme sismiche e di norme tecniche di costruzione, cui la struttura commissariale ZES pare non abbia ancora dato risposta».

«Dunque, sono ancora tanti gli aspetti da accertare e il M5S non è quindi il solo ad avanzare legittime richieste di chiarimenti. È in buona compagnia di WWF, Genio Civile, associazioni ambientaliste e culturali, comitati di cittadini. É il caso che il sindaco Tranchida si ponga qualche domanda?».

- Advertisment -

Altre notizie