In ricordo delle vittime della strage di Pizzolungo

1509
La commemorazione di questa mattina a Pizzolungo davanti la stele in ricordo di Barbara Rizzo e dei gemellini Giuseppe e Salvatore Asta.

di Mario Torrente

Ricorre oggi il 35esimo anniversario della strage di Pizzolungo. Ricordate le vittime dell’attentatato mafioso davanti la stele che rappresenta Barbara Rizzo ed i suoi due gemellini Giuseppe e Salvatore Asta.  
Davanti alla stele di Pizzolungo è stato osservato un minuto di silenzio, a cui ha fatto seguito un momento di preghiera spontaneo. Presenti, per una commemorazione fatta nel pieno dell’emergenza coronavirus, e quindi senza alcuna cerimonia pubblica, i sindaci di Trapani ed Erice Giacomo Tranchida e Daniela Toscano. Presenti anche il giornalista Rino Giacalone in rappresentanza di Libera, il presidente del Consiglio comunale Luigi Nacci, il vicesindaco del capoluogo Enzo Abbruscato e gli assessori Peppe Spagnolo e Gianrosario Simonte assieme al comandante della Polizia Municipale di Erice Vito Simonte. Nel corso della cerimonia, tenuta davanti alla stele che ricorda le vittime della strage di Pizzolungo del 2 aprile 1985, Barbara Rizzo ed i suoi due gemellini di appena 6 anni Giuseppe e Salvatore Asta, i sindaci Tranchida e Toscano si sono soffermato sulla necessità di continuare a portare avanti il ricordo, mandando un abbraccio a Margherita Asta, al giudice Carlo Palermo e a tutte le forze dell’ordine.

GUARDA IL SERVIZIO CON LE INTERVISTE AI SINDACI DI TRAPANI ED ERICE

(interviste Tranchida Toscano)