11.3 C
Trapani
mercoledì, Aprile 24, 2024
HomeAttualitàL'Almanacco del giorno

L’Almanacco del giorno

Oggi è Martedì 2 Aprile. Siamo nel 93º giorno dell’anno e mancano 273 giorni alla fine del 2024.

A Trapani, il sole sorge alle 06:52 e tramonta alle 19:34.

La luna è calante, illuminata al 46%.

Santo del giorno: San Francesco da Paola, nato a Paola, nel Regno di Napoli, il 27 marzo 1416. Venne così chiamato in onore di san Francesco d’Assisi. Da bambino contrasse un’infezione a un occhio e i genitori promisero, in caso di guarigione, di far indossare al bambino l’abito francescano per un anno. Entrò nel convento francescano di San Marco Argentano, dove ebbe la visione di San Francesco d’Assisi. Dopo un lungo pellegrinaggio con la famiglia, si dedicò ad una vita eremitica. Diede inizio all’Ordine dei Minimi. Visse in Francia per 24 anni, dove riuscì a universalizzare il suo ordine. Morì in Francia il 2 aprile 1507 durante un venerdì santo.

Proverbio siciliano: “Aprili comu ‘na rosa e chiusu comu ‘na porta.” (Traduzione: “Aprile è come una rosa aperta e come una porta chiusa.”)

Questo proverbio suggerisce che aprile può essere un mese di aperture e di nuovi inizi, ma può anche portare con sé momenti di chiusura o difficoltà.

Aforisma del giorno: “Ama la vita che vivi, vivi la vita che ami.” (Anonimo)

Nati oggi: Il 2 aprile 1725, nasce Giacomo Casanova, avventuriero, scrittore e poeta.

Accadde oggi: Il 2 aprile 1943 nei cinema Usa uscì La recluta Pluto della Disney. Nel corto il cane di Topolino è arruolato nell’esercito a stelle e strisce e deve vedersela con due dispettosi scoiattoli. Era l’esordio di Cip e Ciop, destinati a una lunga carriera. Il nome originale del duo è Chip ‘n’ Dale, un gioco di parole che si riferisce al famoso ebanista Thomas Chippendale e allo stile da lui creato. Oggi i suoi mobili originali valgono una fortuna: anni fa Christie’s ne ha battuto uno per oltre due milioni e mezzo di sterline. Chi collezionava creazioni del celebre mobiliere inglese era la famiglia Chrysler. La fortuna della dinastia si deve a Walter Chrysler padre, nato il 2 aprile 1875 e fondatore della nota fabbrica di auto. Come spesso accade, però, a dedicarsi all’arte e alla bellezza fu soprattutto il figlio, Walter Jr. Iniziò giovanissimo: a 14 anni comprò un piccolo acquerello con un nudo di donna e se lo portò in collegio. Ma il capo-dormitorio, trovandolo inappropriato, glielo confiscò e lo distrusse. Era un Renoir.

- Advertisment -

Altre notizie