10.7 C
Trapani
mercoledì, Aprile 24, 2024
HomeAttualitàDalla Spagna ad Erice

Dalla Spagna ad Erice


L’ amministrazione comunale di Erice, rappresentata dall’assessore alla cultura, al turismo e all’internazionalizzazione Rossella Cosentino, ha accolto una delegazione dell’Ente Turismo della Catalogna, della DMO e della Strada del Vino della Costa Brava. Il gruppo è stato in tour ad Erice in un viaggio nella bellezza, alla scoperta dei tesori storico artistico culturali del borgo medievale, in un percorso sensoriale tra degustazioni di pasticceria conventuale e laboratori di artigianato locale per far vivere nuove emozioni, conoscere straordinari colori, profumi e sapori.
“Uno story telling – ha ricordato Rossella Cosentino – che ha avuto come focus principale l’esperienza dell’enoturismo in terra di Sicilia con le sue eccellenze enologiche attraverso un educational tour seguito da un wine tasting, diretto dalla Strada Del Vino Erice Doc, rappresentata dalla sua vice presidente Monia Ruggirello, in collaborazione con Terre Di Giafar, cantina confiscata alla mafia, la cui storia è stata abilmente raccontata dal suo presidente Antonino Spezia”.
Una narrazione tra mito, storia, archeologia che si è snodata al Polo Museale A. Cordici con l’esperienza della Venere Immersiva, “grazie – ha ricordato l’assessore Cosentino – al supporto fattivo della F. C. Service e dei suoi preziosi ciceroni multilingua, un momento di incontro, conoscenza e confronto tra realtà diverse, quella spagnola e quella siciliana, che anche se lontane per distanza, ha fatto emergere molteplici punti in comune. Occasione educativa, che se da un lato ha suscitato l’interesse di produttori, viticoltori e appassionati winelovers, dall’altro ha stimolato anche la curiosità di un gruppo di studenti dell’istituto IISS “Sciascia e Bufalino” Tecnico Economico e Turismo, che accompagnato dalla prof.ssa Antonella Maiorana, è venuto a trovarci per vivere insieme a noi questa meravigliosa esperienza di arricchimento culturale”.
“Un sentito ringraziamento quindi – ha concluso Rossella Cosentino – a tutti coloro i quali si sono resi parte attiva nella riuscita di questa iniziativa, in modo particolare alla presidente del Distretto Turistico Sicilia Occidentale, Rosalia d’Alì e al suo staff operativo per l’impegno, la caparbietà e la lungimiranza nell’aver ideato e reso possibile
questa opportunità di crescita per la nostra destinazione!”.

MA. TO.

- Advertisment -

Altre notizie