10.7 C
Trapani
mercoledì, Aprile 24, 2024
HomeAttualitàMazara del Vallo, previsto un incremento di scali di navi da crociera

Mazara del Vallo, previsto un incremento di scali di navi da crociera

Per il 2024 si prevede un incremento degli scali delle navi da crociera nel
porto.
Il Porto di Mazara del Vallo, potrebbe offrire importanti sbocchi a livello
turistico e con la sua posizione strategica, essere punto di grande attrattiva
per diverse navi da crociera, in particolare per quelle di lusso e per i
crocieristi alla ricerca di un’esperienza originale. Questo porterà
indubbiamente notevoli benefici, non solo per il settore turistico, ma anche
per tutte le attività economiche che ruotano attorno al comparto. Le
presenze sembrano dunque destinate ad aumentare rispetto al passato. Si
tratta di un’occasione unica per far conoscere il porto e il territorio e per
condurre il turista verso una fidelizzazione.
L’imprenditore Gaspare Panfalone, presidente della Riccardo Sanges & C.
S.r.l., società attiva da vari anni nello sviluppo e nella gestione del settore
crocieristico, ha espresso la massima soddisfazione per il riscontro positivo
ricevuto dagli armatori e confida in un continuo incremento.
Tra le navi che faranno tappa a Mazara del Vallo, troviamo Clio,
Corinthian e Sh Diana, ma sono diverse le navi da crociera che si
sarebbero mostrate interessate ad inserire tra i loro itinerari il Porto di
Mazara del Vallo.
Sullo Sviluppo del Porto di Mazara e del suo territorio, interviene il
Sindaco Quinci:
“Sono estremamente orgoglioso dell’evoluzione che sta vivendo il nostro porto e
dell’aumento significativo degli approdi di navi da crociera per il 2024. Ciò rappresenta
una strategia di sviluppo fondamentale per i territori come il nostro, vocati al mare,
avendo un impatto profondamente positivo sia sull’economia locale che sulla sua
proiezione internazionale. Le crociere portano un flusso costante di turisti, interessati a
scoprire le peculiarità di ogni destinazione: dalle bellezze naturali, alle ricchezze
culturali, passando per l’artigianato locale fino alle eccellenze gastronomiche. Questo
non solo stimola la crescita economica attraverso la spesa diretta dei visitatori, ma
incoraggia anche gli investimenti in infrastrutture, migliorando l’accessibilità e
l’attrattività del territorio”.

- Advertisment -

Altre notizie