13.2 C
Trapani
mercoledì, Aprile 24, 2024
HomeSportL'Handball Erice vince gara uno e batte il Brixen Sudtirol 32-37

L’Handball Erice vince gara uno e batte il Brixen Sudtirol 32-37

Vittoria molto importante per le ericine, che, sabato, hanno la prima opportunità per fissare il passaggio del turno

Brixen Sudtirol vs Ac Life Style Erice 32-37

Parziali: (13-18; 32-37).

Brixen Sudtirol: Muratovic 7, Eder, Hilber 4, Saranovic 6, Prunster (p), Di Pietro 5, Vegni 3, Put 3, Babbo 4, Luchin (p), Rabanser, Di Carlantonio, Sozio, Vikoler.

Allenatore: Hubert Nossing.

Ac Life Style Erice: Masson (p), Firinu, Benincasa, Landri 1, Cozzi 1, Iacovello (p), Basolu, Pugliara 3, Coppola 5, Ekoh 15, Gorbatsjova 5, Terenziani, Farisé, Storozhuk 7.

Allenatore: Margarida Conte.

Arbitri: Alex Passeri e Stefano Rinaldi.

SUDTIROL. Importante successo esterno per l’Ac Life Style Erice, che, nella gara uno delle semifinali scudetto, espugna il campo delle campionesse d’Italia del Brixen Sudtirol con il risultato finale di 32-37. Una vittoria fondamentale per le ragazze guidate da Margarida Conte, in un match sempre condotto. Nella parte centrale della prima frazione di gioco le ericine hanno acquisito quel vantaggio utile per la vittoria finale. Sudtirol aveva provato in più occasioni a disegnare nuove soluzioni tattiche, rientrando fino al meno tre. Nel finale, però, Erice resta lucida ed ha vinto con merito l’incontro. Tra le protagoniste emerge Karichma Ekoh con le sue realizzazioni (ben 15 nel finale). Sabato si tornerà in campo, a partire dalle 18, con la serie che si sposta al PalaCardella, con Erice che si gioca la possibilità del passaggio del turno. 

PRIMO TEMPO: Inizio di match contratto ed equilibrato, con Erice che riesce ad acquisire il doppio vantaggio grazie alle giocate di Ekoh (7’ 4-6). Erice alza la difesa e la stessa giocatrice franco-camerunense, insieme alle reti di Storozhuk, Coppola e Pugliara, si rende protagonista del decisivo allungo sul 6 a 12 (17’). Sudtirol prova a reagire, ma Conte chiama un minuto di sospensione (25’ 10-15). Nel finale di frazione il Brixen prova a giocare la carta dell’extra player, giocando con sette giocatrici nella fase offensiva, ma Erice riesce a mantenere il proprio vantaggio e chiude il primo tempo avanti sul 13 a 18.

SECONDO TEMPO: Nella ripresa, Erice allunga sul più sei in più occasioni, anche grazie ai rigori trasformati da Storozhuk ed Ekoh (36’ 15-21). Dopo il rigore parato da Iacovello seguono i time-out di Erice e Brixen (45’ 20-24). La formazione di casa quindi reagisce ed accorcia le distanze sul meno 3 (48’ 23-26). Sudtirol quindi decide di ritornare all’attacco con sette giocatrici, mentre in difesa si è pensato di arginare Ekoh con una difesa individuale. Le parate di Masson e le reti di Storuzhuk e di Gorbatsjova valgono l’allungo del più 6 (53’ 24-30). Nel finale l’esperienza di Coppola e di Cozzi consegnano la vittoria ad Erice con il risultato di 32-37.

- Advertisment -

Altre notizie