giovedì, Giugno 20, 2024
31.1 C
Trapani
HomeAttualitàErice, l'incuria della SP 31

Erice, l’incuria della SP 31

Le cunette, le caditoie e i tombini lungo la strada SP 31, cruciale per collegare Erice Casa Santa a Erice Vetta, sono completamente bloccati da detriti e vegetazione, comprese le piante ormai secche che non solo ostacolano il deflusso delle acque piovane con il serio rischio che la carreggiata si allaghi, compromettendo così il transito dei veicoli, ma aumentano il rischio incendi. E’ questa la denuncia dei residenti di Martogna e Piano Guastella che da anni, senza successo e senza riscontro, chiedono l’intervento del Libero Consorzio Comunale di Trapani per garantire la pulizia e la manutenzione della strada e dei tombini, la scerbatura della vegetazione che ormai ha invaso l’arteria principale, l’estensione di alcuni muretti protettive in punti particolarmente pericolosi lungo la carreggiata oltre al ripristino della segnaletica verticale, fondamentale per garantire la sicurezza dei viaggiatori. Una situazione, aggravata dall’arrivo della prossima stagione estiva e dal conseguenziale aumento del traffico, che mette a rischio la sicurezza stradale di chi abita nelle Contrade di Piano Guastella e Martogna, nelle Contrade più “a monte” di queste ultime (Fontana Bianca, Fontana Rossa, ecc.), oltre che a Erice Vetta e dei numerosi turisti che in estate vanno a visitare l’antico borgo.

Altre notizie