martedì, Giugno 18, 2024
26.1 C
Trapani
HomePoliticaFavignana, ripresentata la mozione di sfiducia nei confronti del Sindaco

Favignana, ripresentata la mozione di sfiducia nei confronti del Sindaco

Di Nicola Baldarotta

Lo definiscono un atto dovuto che la cittadinanza attende per chiarire i motivi del dissenso verso l’amministrazione. A poche settimane dal ritiro della precedente mozione di sfiducia nei confronti del Sindaco di Favignana – Isole Egadi, Francesco Forgione, dovuta a tecnicismi legati alla necessità di avere il plenum consiliare, dopo la decadenza della Consigliera Salerno, la mozione viene ripresentata per essere discussa in aula. I firmatari sono i sette consiglieri Sammartano (indipendente), Ernandez, Lo Iacono e Sinagra (Forza Italia), Armetta, Bannino e Serra (LiberEgadi), che ritengono la ripresentazione della sfiducia al Sindaco, un atto dovuto nei confronti della cittadinanza. Nonostante non via sia certezza sui voti necessari per far passare la sfiducia in aula (ne servono otto), i presentatori sostengonoo sia importante affrontare apertamente la crisi politica in atto, visto che ormai l’Amministrazione Forgione non ha più i numeri per governare. Un atto dovuto, per dimostrare concretamente alla cittadinanza che il dissenso nei confronti di questa amministrazione è netto e trasversale, come dimostrano le estrazioni politiche dei sette firmatari: ex componenti della Lista Vivere Le Egadi e Forza Italia.

Un atto obbligatorio, secondo i consiglieri di opposizione, che servirà a mettere sul tavolo del consiglio comunale i temi del dissenso in modo che vengano discussi alla luce del sole, così come prevedono le norme statutarie e il TUEL. Un modo, sostengono, per esprimere il malcontento dei cittadini, attraverso i propri rappresentanti politici, ovvero i consiglieri comunali. Un segnale forte e chiaro di malcontento che, sempre secondo i sette presentatori, sarebbe arrivato persino dagli artisti egadini che, per la prima volta, hanno disertato il concerto del 1° maggio, in forma di protesta pacifica contro il modus operandi di questa amministrazione.

Altre notizie