Pd, Linda Licari: ringraziamenti e proposte per il futuro

176

Si è conclusa una delle competizioni elettorali più complesse del nostro paese, il cui esito lascia tanta amarezza ma che ci offre la possibilità per riflettere sugli errori commessi e fare autocritica.

La sconfitta di un partito, il Pd, in cui ho deciso di credere e di tesserarmi da appena due anni, in un momento in cui la destra più populista vince e governerà il nostro paese, dovrebbe indurmi a lasciare questo percorso. Ma non sono abituata a lavorare con coerenza e senza opportunismi, a non lasciare la nave quando sta per affondare.

A noi militanti e dirigenti della periferia del Paese toccherà rimetterci all’opera con maggiore dedizione per ricostruire e recuperare quella fiducia e credibilità che altri, negli anni, hanno fatto perdere. Per tornare a esser un partito che parli sempre più di contrasto alle diseguaglianze. E che il lavoro, l’istruzione e la sanità pubblica, i giovani siano al centro del programma politico del nostro Partito.

Avere accettato una candidatura alle Regionali per me, che non ho cariche istituzionali, senza alcun sostegno di sindaci, consiglieri, onorevoli e apparati vari, fare una campagna elettorale in soli 20 giorni, ha comportato uno sforzo immane. Non solo per me ma anche per coloro che sono stati al mio fianco fin dall’inizio di questa straordinaria avventura.

Con il nostro entusiasmo abbiamo portato i riflettori sulla nostra città e sul PD marsalese, lasciato sempre fuori dalle candidature più forti. Per questo non ci siamo tirati indietro.

Marsala vuole continuare a essere protagonista e tornare al centro della politica a cominciare dalla nostra città, in provincia, nella regione e nel Paese.

Le 2000 preferenze ottenute, in una situazione di forte astensionismo, con una coalizione indebolita dalla rottura con il movimento 5Stelle, costituiscono un risultato che mi lascia la responsabilità di continuare a lavorare per le cittadine e i cittadini che credono ancora che possa esistere una politica bella, appassionata, impegnata e soprattutto libera.

Abbiamo avviato un percorso irreversibile caratterizzato da attivismo e partecipazione che cresce e che ci consente di andare a testa alta di fronte alle sfide che ci attendono.

Renderemo i circoli veri laboratori di formazione e confronto, come non lo sono stati da troppo tempo.

Continuerò a coordinare il circolo PD online Nilde Iotti perché svolga la sua funzione politica di stimolo, soprattutto di rete anche per i giovani che studiano o lavorano fuori dalla Sicilia, oltre al ruolo

fondamentale che deve svolgere il circolo territoriale della città di cui mi onoro di far parte.

Ringrazio le elettrici e gli elettori Marsalesi per la fiducia mostrata, per i 1683 voti che mi hanno fatto posizionare come la terza più votata in città, dopo un Onorevole uscente e il Presidente del consiglio di Marsala con il supporto di gran parte dell’amministrazione Grillo.

Ringrazio, altresì, gli elettori degli altri comuni della provincia.

Un vivo ringraziamento al circolo PD di Marsala, ai militanti e ai simpatizzanti del partito, ai giovani, alle donne e gli uomini che insieme a me hanno girato casa per casa in un territorio vasto come la provincia di Trapani, in un spazio temporale strettissimo e con pochi mezzi a disposizione.

Dal risultato ottenuto si riparte, continuando a lavorare con chi avrà voglia di spendersi, per il nostro territorio, la nostra gente, per difendere i diritti di tutte e tutti, valorizzando le eccellenze e trovando soluzioni a tante criticità, per una provincia fanalino di coda dell’Italia.

Mi spiace non avere avuto il supporto di politici della mia città che ho sempre sostenuto con coerenza e lealtà, che avrebbero dovuto stare al mio fianco. Hanno, invece, voluto sminuire la mia figura di donna politica presente e attiva nel territorio, dichiarando che non avrei mai ottenuto un buon risultato e che sarei stata una candidata debole.

Mi congratulo con i deputati del PD che ho conosciuto da vicino e che entreranno in Parlamento. Elly Schlein, Peppe Provenzano, Stefano Vaccari, Marco Furfaro, Cecilia D’Elia, Valentina Cuppi, Valeria Valente, Giovanna Iacono. Porteranno una ventata di freschezza e lavoreranno per il bene del paese.

Al neo eletto per l’Assemblea Regionale siciliana, Dario Safina, auguro di lavorare con impegno, creando rete e collaborazione con i candidati della lista del PD con cui ho condiviso questo straordinario percorso e che hanno contribuito alla sua elezione, senza trascurare tutti i simpatizzanti dell’area progressista.

Auguri a Stefano Pellegrino, unico rappresentante eletto nella città di Marsala, che seppur di area politica diversa dalla mia, sono sicura si batterà con determinazione in Regione per concorrere a restituire alla nostra città il ruolo che le spetta.

Un plauso ad Antonella Ingianni e Davide Licari, candidati alla Camera, per la bella campagna elettorale fatta con garbo e competenza.

Infine voglio ringraziare Piero, Gloria ed Elisa, senza il supporto della mia famiglia non avrei potuto affrontare questa difficile competizione elettorale.

Da qui si riparte. Grazie!

Linda Licari