Piscina comunale in condizioni critiche a Marsala

64

Dopo ben due convocazioni in cui non si sono presentati e a seguito di specifica ordinanza notificata a domicilio, il Legale rappresentante della Asd Blue Water, Aldo Giolitti, e quello della Società Aquasport, Fabrizio Rossi, che gestivano la piscina comunale e il cui incarico è scaduto a settembre hanno oggi consegnato nelle mani del Segretario Generale Andrea Giacalone, nella qualità di dirigente del settore Sport, le chiavi dell’importante impianto natatorio al coperto. Presenti anche il responsabile dell’ufficio programmazione strategica, Alessandro Putaggio, e la titolare di P.O. del settore sport, Anna Rallo.

“Sono davvero rammaricato dello stato di degrado in cui abbiamo trovato l’impianto e, ancor più, perchè la piscina, nostro malgrado, non potrà funzionare ed essere fruibile dagli utenti marsalesi – precisa il Sindaco Massimo Grillo. Ci saremmo aspettati una gestione più attenta e oculata. E invece abbiamo trovato tante criticità che non ci consentono di riaffidare in tempi brevi la gestione della piscina a una nuova società. Da un primo sommario consulto con i tecnici ci vorranno diverse centinaia di migliaia di euro per rimetterla in sesto. Senza contare la funzionalità degli impianti di depurazione e filtraggio dell’acqua che oggi non è stato possibile verificare. Da parte nostra è chiaro che ci rivarremo, così come prevede il contratto di appalto ormai scaduto, nei confronti delle società che gestivano l’impianto per i danni che l’impianto ha subito per trascuratezza e mancata manutenzione. Tra l’altro risulta che la stessa ditta sarebbe debitrice nei confronti del Comune di una ingente somma per il mancato pagamento delle bollette della luce e del gas visto che nel contratto non era stata prevista la voltura delle utenze a carico dei privati che gestivano l’impianto”.

Telo pieno di muschio, infissi mai riparati, infiltrazioni di acqua piovana, scarsa tenuta igienica dei locali, muri pieni di muffa; sono questi solo alcune delle problematiche evidenziate stamattina.

“Ci stiamo già attivando con i settori amministrativo e tecnico per sistemare la piscina tanto cara alla collettività lilybetana – conclude il Sindaco. E chiaro che ci vorrà del tempo per effettuare i lavori necessari a poterla far tornare fruibile dagli amanti del nuoto”.