Ecco la “Fase 2”

2488

Oggi anche a Trapani è scattata la fase 2 per l’emergenza coronavirus. E già questa mattina in città ci sono state le prime riaperture.

Questa mattina alle 7,30 davanti al cancelli del cimitero di Trapani si sono formate le prime file. Per evitare assembramenti e rispettare il distanziamento sociale si deve restare all’interno del campo santo per non più di un’ora e per non oltre cento persone. Limitazioni anche nelle due ville Margherita e Pepoli, che questa mattina hanno riaperto i cancelli. Anche qui accessi regolamentati, con obbligo di mascherina e di igienizzare prima le mani con i presidi che si trovano all’ingresso, presidiato dai volontari delle associazioni di Protezione civile. Sono stati forma due corridoi, uno per l’accesso, l’altro per l’uscita, dove bisognerà consegnare il foglio con l’orario di ingresso. Si può infatti restare dentro i due giardini pubblici fino a due ore, con massimo cento persone contemporaneamente all’interno tra i viali alberati. Per ovvi motivi legati all’emergenza coronavirus, non sarà possibile utilizzare i giochi per bambini, che restano off limits. Sempre oggi ha riaperto anche il mercato ittico attiguo alle banchine del porto peschereccio di Trapani. Anche qui, ingressi contingentati, con non più di 25 persone all’interno della tendostruttura. Nei prossimi giorni potrebbe anche riaprire l campo Coni ed mercato del contadino, ma dopo la verifica del piano di sicurezza ed il completamento dei lavori di discerbatura. Al momento non ripartirà invece l’isola ecologica del lungomare Dante Alighieri, né i ccr mobili. Escluso, per il momento, il ritorno del mercato del giovedì a piazzale Ilio, dove è più difficile ipotizzare un ingresso contingentato di persone, facendo rispettare il divieto di assembramenti ed il distanziamento sociale.

Mario Torrente