giovedì, Giugno 20, 2024
31.1 C
Trapani
HomeAttualitàA Trapani arriva la "Multa Morale"

A Trapani arriva la “Multa Morale”

di Chiara Conticello

Rispettare le regole del vivere insieme e sensibilizzare all’educazione civica. È questo l’obiettivo della multa morale, il progetto presentato questa mattina a Trapani, a palazzo d’Alì.

Il progetto, che ha il patrocinio del Comune di Trapani, nasce da una collaborazione tra l’associazione Live e Angela Grignano.

Angela, attualmente consigliera comunale a Trapani, è rimasta vittima in un’esplosione a Parigi e da quel 2019 lotta affinché tutti i diritti dei disabili vengano rispettati. Tra tutti, quello del parcheggio riservato.
Perché, purtroppo, non sono pochi i cittadini che, pur non avendo nessuna disabilità, occupano i parcheggi riservati. Da lì nasce la lotta di Angela, prima da sola, poi insieme ad alcuni studenti che ha incontrato negli anni, adesso con altre associazioni del territorio (come APRI, Live e Forum Trapani Accessibile).

Tutti insieme per dire basta a quei gesti fatti perché, semplicemente, si vuole “tutto comodo”. Tant’è che questa mattina in tanti hanno mostrato la maglietta con uno slogan che dice tutto: «La tua comodità vale più della mia disabilità?».

E così nasce quella che oggi è stata definita una multa morale: non una vera e propria ammenda da pagare, ma un foglio rosa che si pone l’obiettivo di smuovere le coscienze di chi, anche senza pensarci o “solo per un minuto”, occupa i posti riservati ai disabili, gli scivoli e i passaggi pedonali.

Un progetto, quello della multa morale, in cui i disabili e le associazioni presenti oggi a palazzo d’Alì credono fortemente e lo hanno dimostrato, chiedendo rispetto e un po’ di civiltà.

GUARDA IL SERVIZIO E ASCOLTA LE INTERVISTE

Altre notizie