Custonaci, riapre la villa comunale

557
btr

Da venerdì sarà restituita alla fruizione dei cittadini

Taglio del nastro alla villa comunale. Dopo cinque anni dalla consegna dei lavori riapre, venerdì, la nuova e suggestiva villa di Custonaci che sarà, così, restituita alla fruizione dei cittadini. 

La villa, realizzata con il marmo di Custonaci che circonda le aiuole, è uno degli spazi pubblici, a pochi passi dal palazzo del Municipio, più incantevoli della città con un belvedere che si apre sulla baia di Cornino, sull’agro ericino e su Monte Cofano. 

“In tre mesi di attività amministrativa – dice il sindaco Giuseppe Morfino – la riapertura della villa comunale è stata tra gli impegni prioritari perché era necessario restituire alle cittadine, ai cittadini e ai turisti che visitano la nostra città questo importante spazio pubblico, dove saranno anche organizzati eventi culturali e di intrattenimento”.

L’idea dell’amministrazione è quella di affidare in gestione, attraverso un bando pubblico, la villa e il locale destinato ai servizi di ristorazione. 

L’inaugurazione, in programma venerdì alle 19,30, si aprirà con i concerti delle bande “Associazione musicale città di Custonaci” e “Associazione culturale musicando – Orchestra fiati Maria Santissima di Custonaci”. 

Alle 21, nell’ambito della rassegna “Incontri d’estate” la giornalista Ornella Fulco presenterà il libro di Ninni Ravazza “Diario di Tonnara”, da cui è stato tratto un documentario che verrà, in parte, proiettato durante la serata.