Spaccio di droga, un arresto a Marsala

239

Detenzione ai fini di spaccio. Con quest’accusa i carabinieri di Marsala hanno arrestato il trentenne Alberto Giacalone già sottoposto alla sorveglianza speciale di Pubblica Sicurezza con l’obbligo di non abbandonare la sua abitazione nelle ore serali e notturne. Il giovane, durante un normale controllo da parte dei militari dell’Arma è stato trovato in possesso di 11 grammi di cocaina ed 1,20 grammi di crack. Ad insospettire subito i carabinieri l’atteggiamento nervoso del giovane, così, mentre alcuni militari entravano in casa insieme al trentenne, altri si disponevano immediatamente intorno alla palazzina per tenere sotto controllo le eventuali vie di fuga. Intuizione corretta. Dopo pochi secondi, infatti, la pattuglia posizionata nel retro dello stabile notava lanciare dalla finestra dell’appartamento un involucro, prontamente recuperato, contenente la droga. Le perquisizioni effettuate all’interno dell’abitazione hanno permesso di rinvenire anche diverso materiale utilizzato per il confezionamento dello stupefacente e 255,00 euro in contanti. I Carabinieri, inoltre, controllando attentamente l’appartamento, hanno rinvenuto un sistema di videosorveglianza a circuito chiuso costituito da ben 3 telecamere collegate ad uno schermo che permetteva, di fatto, di osservare i vari ingressi dello stabile e la strada principale. A seguito del giudizio direttissimo che si è tenuto ieri dinanzi al Giudice Lilybetano, oltre alla convalida dell’arresto, è stato disposto nei confronti di Giacalone l’obbligo di dimora nel comune di residenza.