domenica, Giugno 23, 2024
21.1 C
Trapani
HomeAttualitàLe Tre domande della domenica al questore Salvatore La Rosa

Le Tre domande della domenica al questore Salvatore La Rosa

di Luigi Todaro

Il questore Salvatore La Rosa lascia Trapani. Da domani inizierà una nuova avventura a Roma con un un incarico alla Direzione centrale per le risorse umane. Ma il suo è solo un arrivederci “perché torneò”, dice.

Quanto è difficile per lei lasciare la città?

“E’ difficile perché qui mi sono trovato benissimo, mi sono ben inserito nel contesto della questura. Il rapporto con la città è stato corretto e leale, positivo anche il rapporto con le altre istituzioni. E’ una delle esperienze più belle che ho fatto in 35 anni di carriera. Come questore vado via, ma come persona non vi libererete di me, tornerò”.

Va via con un bilancio soddisfacente per l’attività svolta durante la sua permanenza

“Quando si lavora come una squadra i risultati si ottengono. Tra gli obiettivi raggiunti, il potenziamento dei servizi di controllo del territorio, ma anche le tante operazioni antidroga. In questa direzione voglio sottolineare che l’azione di repressione contro lo spaccio di sostanze stupefacenti da solo non basta, serve anche un’azione di prevenzione che deve coinvolgere altri attori”

…A Trapani ha anche seguito con interesse le vicende sportive…

“Quando sono arrivato il Trapani giocava in serie B. Poi le tante vicissitudini societarie. Ora, però, il Palazzetto e il Provinciale sono tornati ad essere luoghi di divertimento e di spettacolo. Mi auguro anche la promozione del basket dopo quella del calcio”.

Altre notizie