Riqualificazione delle Ferrovie di Marsala. Il sindaco Grillo a Roma

45

“Ho riscontrato ancora molta attenzione da parte di Trenitalia per questo territorio, a conferma che i fondi già stanziati sono davvero destinati a migliorare le infrastrutture della linea ferroviaria Marsala-Birgi-Trapani-Palermo. Ringrazio l’AD di TRENITALIA Luigi Corradi per la disponibilità a soddisfare le legittime richieste di questa Amministrazione, volte a rivoluzionare il trasporto sulla linea ferrata, incrementandone l’utenza, nonché puntando su nuovi treni e la metropolitana di superficie”. È quanto afferma il sindaco Massimo Grillo dopo la recente trasferta a Roma, nella sede di TRENITALIA, dove è stato accolto dall’amministratore delegato Corradi. A margine della riunione, il sindaco ha incontrato dirigenti e tecnici di RFI. Ciascuno ha illustrato le progettualità infrastrutturali e gli sviluppi commerciali nel territorio di interesse, avviando di fatto un tavolo tecnico di cooperazione per la gestione di una mobilità sempre più efficiente, integrata e sostenibile in questo versante occidentale della Sicilia. “Gran parte delle tematiche sono già state condivise con l’assessore regionale Marco Falcone che, in merito, coordina la programmazione per la Regione – sottolinea il sindaco Grillo, nella capitale con l’ing. Alessandro Putaggio; inoltre, i focus cui abbiamo partecipato hanno pure riguardato la realizzazione del l’ammodernamento della Stazione ferroviaria di Marsala come terminal intermodale, per 12 milioni di euro,  che rappresenterà una vera e propria rivoluzione nella mobilità cittadina; la rigenerazione urbana dell’ex scalo merci di Marsala; il sistema dell’integrazione tariffaria dei titoli emessi da Trenitalia e dal Sevizio Trasporto Pubblico locale su cui stiamo lavorando”. Dall’incontro, pertanto, arrivano conferme sui precedenti investimenti e progettualità. Oltre alla soppressione dei tre passaggi a livello (via Lipari, Grotta del Toro e Terrenove, 27 milioni l’investimento di RFI), spicca il progetto – già inserito nel PNRR per un investimento di circa 40 milioni di euro – per la realizzazione di un interscambio diretto con l’Aeroporto “Vincenzo Florio”. In prossimità di questo è prevista una fermata (“stazione leggera”), poi un sottopasso pedonale sulla SP21, un percorso stradale dedicato ai bus navetta, nonché la realizzazione di una piattaforma logistica-parcheggio a servizio sia della suddetta fermata che del sistema aeroportuale. Riguardo alla Metropolitana di Superficie, il sindaco Grillo ha pure illustrato a Roma le esigenze legate al pendolarismo scolastico, sottolineando “l’importanza di individuare una nuova fermata nei pressi del quartiere Sappusi, in prossimità dei principali istituti scolastici che sono frequentati da molti studenti provenienti da diverse zone del territorio comunale e che, allo stato attuale, utilizzano mezzi pubblici e privati su gomma”. Confermata, infine, la sostituzione dei vecchi treni nella Regione Siciliana: se ne prevedono in totale 22 di tipo “Blues”, di cui 12 in consegna entro quest’anno. Tutte le opere previste nel PNRR dovranno realizzarsi entro il 2026.