Giornata Internazionale dei diritti delle donne a Castelvetrano

74

La prossima settimana, martedì 8 marzo, si celebrerà la Giornata internazionale dei diritti delle donne, occasione di riflessione sull’impervio percorso da queste negli anni intrapreso, volto al superamento di ingiusti, quanto incomprensibili, stereotipi e sulle conquiste faticosamente ottenute.

 “Si è detto che il Novecento è stato il “Secolo delle donne”, ma nulla è stato loro regalato. I progressi e le conquiste sociali, politiche e culturali sono stati il risultato di un grosso impegno, mobilitazione e lotte, vittorie e arretramenti. Dall’inizio del secolo, la data dell’8 marzo segna una ricorrenza ad altissimo valore simbolico che negli ultimi anni, anche se banalizzata dai media e a volte ridotta a rito consumistico, resta un’occasione di ampia mobilitazione e di trasmissione di memoria tra le generazioni. Se ne attualizza così la corposa valenza politica: l’8 marzo ha un passato glorioso e un futuro che toccherà alle donne più giovani scrivere.  (Loredana Lipperini Prefazione del volume “8 marzo: Una storia lunga un secolo” di Tilde Capomazza  e Marisa Ombra).  

Il CLUB PER L’UNESCO di CASTELVETRANO – SELINUNTE, in questi difficili giorni, ha scelto di celebrare le donne che si sono distinte nel panorama nazionale ed internazionale, sia nel presente che nel passato, dando “silenziosamente” spazio alle immagini che le ritraggono orgogliose, di certo più eloquenti di prolisse ed oramai anacronistiche dissertazioni sull’evoluzione etica e sociale che le ha viste protagoniste. Il tutto, in una cornice che vedrà parte della piazza illuminarsi di giallo, a simboleggiare il colore della mimosa, quale fiore celebrativo prescelto per la predetta Giornata.

Grazie al sostegno del Comune di Castelvetrano, che patrocinerà l’evento, e alla collaborazione di aziende che operano nel territorio, che ringraziamo per la sensibilità dimostrata, l’8 marzo dalle ore 17.30 e per l’intera serata verranno proiettati nel sistema delle piazze

“RITRATTI di DONNA”, DONNE DI IERI, DI OGGI, DI DOMANI”.