giovedì, Giugno 20, 2024
31.1 C
Trapani
HomeAttualitàVia Salemi e i marciapiedi dissestati

Via Salemi e i marciapiedi dissestati

di Chiara Conticello

Marciapiedi dissestati, pericoli di inciampo ed erbacce. Potrebbe essere tranquillamente l’ambientazione di un videogioco, con il protagonista che cade in una buca e si ritrova dall’altra parte del percorso. Peccato che, però, non è un videogioco ma la situazione attuale di via Salemi.

Insomma: camminare in una delle arterie principali della città è davvero un’impresa. Perché via Salemi è piena di barriere architettoniche causate soprattutto dalle radici degli alberi che hanno rialzato tutta la pavimentazione, con pericoli di inciampo non solo per i pedoni ma anche per le carrozzine e passeggini. Già nel 2020, l’Amministrazione aveva avviato dei lavori di manutenzione straordinaria dei marciapiedi di via Salemi lato sud, dissestati a causa della piantumazione realizzata nel 1993, in occasione della visita in città di Papa Giovanni Paolo II, degli alberi di falso pepe, con le loro radici invadenti.

Ma nonostante siano passati quattro anni, la situazione non sembra sia cambiata. Una condizione, ovviamente, che preoccupa gli abitanti della zona che sono obbligati a dover camminare in mezzo alla strada, dove può capitare di incrociare macchine che procedono a velocità sostenuta.

E poi c’è la questione rifiuti abbandonati tra le erbacce dagli incivili, che di certo non amano la città. In questo caso, l’Amministrazione giorno dopo giorno sembra a lavoro con diverse bonifiche dell’area. Ma questo, ovviamente, non basta.

Perché non è solo una questione di rifiuti, ma anche una questione di sicurezza. E, in questo caso, la sicurezza non c’è e gli abitanti della zona, quelli civili che amano la città e vorrebbero solo passeggiare o andare al supermercato, sono abbandonati a se stessi.

Altre notizie