13.1 C
Trapani
martedì, Febbraio 27, 2024
HomeAttualitàSolennità dell'Immacolata Concezione, processioni e celebrazioni in tutta la Diocesi

Solennità dell’Immacolata Concezione, processioni e celebrazioni in tutta la Diocesi

Venerdì prossimo 8 dicembre la Chiesa celebra la solennità dell’Immacolata Concezione, una festa molto sentita in Sicilia e in particolare nella Diocesi di Trapani dove tante chiese sono titolate all’Immacolata (e a San Francesco d’Assisi: la devozione e l’amore francescano per l’Immacolata sono “congeniti” soprattutto per i francescani conventuali) e dunque le processioni che tradizionalmente si svolgono.

Alcune curiosità riportate dall’ufficio beni culturali diocesano raccontano che la devozione dello “stellario” a Maria Immacolata diffusa ormai in tutta la Chiesa, sarebbe nata ad Erice nel convento ericino dell’Immacolata probabilmente già nel XVI secolo. Secondo gli storici dell’arte inoltre, la prima e più antica immagine dell’Immacolata in Sicilia, così come noi la riconosciamo (“una giovane donna con la luna sotto i piedi e rivestita di sola”)  è quella del XVI secolo conservata nel Museo del Santuario di San Vito Lo Capo.

Ancora: il culto dell’Immacolata è legato all’aurora. Di questa tradizione rimane un esempio ancora oggi molto sentito e partecipato, davvero suggestivo, a Calatafimi-Segesta con la processione notturna con le fiaccole dalle ore 04.30 preceduta dai “tavuliddi” (a Calatafimi infatti tutti i fedeli, prima del Concilio Vaticano II, rispettavano un rigoroso giorno di digiuno prima della festa per cui la notte tra il 7 e l’8 si allestivano cenoni che duravano tutta la notte, fino alla processione). Durante la processione i fedeli gridano invocazioni alla Vergine Immacolata in dialetto come per esempio “trema l’infernu e triunfa Maria”. Al rientro della processione si tiene la celebrazione eucaristica dell’Aurora. Un’altra processione si tiene nel pomeriggio di giorno 8.

Le solennità dell’Immacolata viene vissuta e celebrata in tutta la diocesi. In particolare si terranno processioni a Trapani, Alcamo, Castellammare del Golfo, San Vito Lo Capo, Custonaci, Xitta, Nubia, Marausa.

Il vescovo Pietro Maria Fragnelli presiederà l’eucarestia della vigilia domani 7 dicembre alle ore 18 nella Chiesa di San Francesco d’Assisi a Trapani dove venerdì 8 dicembre alle ore 16.30  il simulacro del XVIII secolo dell’immacolata lascerà la chiesa per la processione per le vie del centro storico.

Il vescovo Pietro Maria Fragnelli celebrerà ad Alcamo alle ore 10.30 di venerdì 8 alla presenza del sindaco e delle autorità cittadine che ai primi vespri della vigilia accederanno il cero votivo alla Vergine Immacolata. Alle ore 15.30 dalla Chiesa di San Francesco d’Assisi partirà la processione con il Simulacro che farà ritorno in parrocchia intorno alle ore 19.00. Ad Alcamo nella Chiesa dell’Immacolata si terranno diverse celebrazioni eucaristiche a partire dalle ore 6 del mattino.

- Advertisment -

Altre notizie