lunedì, Giugno 24, 2024
23.1 C
Trapani
HomeCronacaIl neonato abbandonato a Paceco, condannato il padre

Il neonato abbandonato a Paceco, condannato il padre

Una condanna per la vicenda del neonato abbandonato, nell’ottobre del 2022, nelle campagne di Paceco. Cinque anni di reclusione la pena, inflitta dal tribunale di Trapani, ad un giovane di 20 anni, padre del piccolo. Il Pm aveva chiesto per l’imputato, difeso dall’avvocato Agatino Scaringi, una condanna a nove anni di reclusione per tentato omicidio ma il reato è stato riqualificato in abbandono di minore. Il bimbo venne rinvenuto in contrada Sciarrotta. A dare l’allarme fu un contadino di ritorno dai campi. Il neonato era in un sacchetto di plastica ed aveva ancora il cordone ombelicale. Abbandonato in una strada sterrata, nei pressi di una palestra. Una zona poco transitata. Il piccolo venne chiamato Francesco, il nome del primo carabiniere che lo prese in braccio. Inoltre venne ritrovato il giorno di San Francesco. Attraverso indagini assai complesse i militari dell’Arma sono riusciti a risalire ai genitori, residenti nella zona del centro storico di Trapani, che sono stati arrestati. La mamma, all’epoca dei fatti aveva 16 anni. Per lei il tribunale dei minori di Palermo ha decretato la sospensione del procedimento con messa alla prova. L’allarme scattò alle 17.30 quando la centrale operativa dei carabinieri del capoluogo ha ricevuto una segnalazione della presenza di un neonato dentro un sacchetto di plastica abbandonato in una strada sterrata. Due gazzelle dell’Arma si precipitarono sul posto. I bambino, fortunatamente, era ancora vivo. Avvisato il 118 venne trasportato al Sant’Antonio Abate. (Lu.Tod)

Altre notizie