13.1 C
Trapani
martedì, Febbraio 27, 2024
HomeAttualitàMarsala: il nuovo Consiglio Direttivo della Confraternita Sant’Anna ha celebrato il Rito...

Marsala: il nuovo Consiglio Direttivo della Confraternita Sant’Anna ha celebrato il Rito dell’impegno

Lo scorso 02 dicembre 2023, durante la Celebrazione Eucaristica Vigiliare della Prima Domenica di Avvento, nella Chiesa di San Francesco d’Assisi, dinanzi al proprio assistente spirituale e parroco della Parrocchia Sant’Anna, don Giacomo Marino, il nuovo Consiglio Direttivo della Confraternita Sant’Anna ha celebrato il Rito dell’impegno e della promessa per l’incarico assunto.

Dopo l’improvvisa dipartita del priore Avv. Gianluca D’Amico e il servizio svolto in questi ultimi due anni dai Commissari Dott. Manfredo Spadaro e Dott.ssa Liliana Amato a cui va sincera e profonda gratitudine per il servizio svolto a beneficio della crescita della Confraternita, si è proceduto alla nomina e all’elezione del nuovo direttivo in osservanza del nuovo Statuto Regolamento delle Confraternite approvato dal nostro Vescovo Angelo.

Il nuovo Consiglio Direttivo è così composto:

La Commare Giuseppe, priore;

Crimi Katia, vice priore;

Rallo Sergio, segretario;

Lentini Paola, cassiere;

Scalia Mimmo, consigliere;

Licari Massimo, consigliere.

Oltre al consiglio direttivo, è stato eletto il Collegio dei Revisori formato da Amato Claudio, Ballatore Antonella e Buffa Domenico.

Dinanzi ai numerosi fedeli presenti, ai membri della Confraternita e alla presenza del delegato vescovile per le confraternite, dott.ssa Marino Arianna, i membri del nuovo Consiglio Direttivo e del Collegio dei Revisori si sono impegnati e hanno promesso di adempiere il loro mandato in spirito di servizio e di umiltà, onestamente, fedeli al Vangelo secondo la logica del comandamento dell’amore e in comunione con il Vescovo e l’assistente spirituale per la crescita e la santificazione della Confraternita stessa.

Durante l’omelia, l’assistente spirituale, don Giacomo Marino, prendendo spunto dal Vangelo proclamato in quella Celebrazione (Mc 13,33-37) ha esortato il Direttivo e i Revisori a saper vegliare: vegliare su se stessi per dare il buon esempio e vegliare sulla Confraternita perché essa sia esperienza di fraternita e di crescita comune nella santità.

Alla fine della celebrazione, il nuovo priore, Giuseppe La Commare, ha espresso sentimenti di gratitudine al Vescovo per la nomina ricevuta e all’assistente spirituale; altresì ha ringraziato quanti lo hanno preceduto nell’incarico di priore, ai due commissari e a tutti i membri della Confraternita ai quali ha rivolto parole di esortazione invitando a vivere la Liturgia dell’accoglienza fatta di carità, di ascolto e di umiltà; e ad essere presenza attiva nella vita della Chiesa lasciandosi guidare dal Vangelo e dallo Statuto.

- Advertisment -

Altre notizie