martedì, Giugno 18, 2024
29.1 C
Trapani
HomeAttualitàCaldo record in Sicilia, emergenza siccità e rischio di piogge intese

Caldo record in Sicilia, emergenza siccità e rischio di piogge intese

Un aprile, quello del 2024, che secondo i dati registrati dal Copernicus Climate Change, è stato il più caldo mai registrato a livello mondiale, con 0,67 gradi Celsius sopra la media del trentennio 1991-2020 e 0,14 gradi sopra il precedente massimo stabilito nell’aprile 2016.

Anche in Sicilia è stato registrato il record, con il mese di aprile che si è collocato fra uno dei mesi più caldi degli ultimi 20 anni, solo di poco inferiore ai valori estremi registrati nel 2016 e nel 2018.

La problematica nella regione siciliana si è configurata con la delibera del Consiglio dei ministri che a partire dal 6 maggio ha dichiarato lo stato di emergenza nazionale per la siccità.

Una crisi che sembra aver segnato il destino del territorio siciliano con la mancanza di precipitazioni che sta mettendo in ginocchio il settore agricolo e di conseguenza l’intera economia locale.

Oggi, una giornata di pioggia attesa da molti cittadini siciliani, che, però, potrebbe configurarsi come un pericolo nelle prossime 24/36 ore. A comunicare lo stato di allerta è stato il Dipartimento regionale della protezione civile, che con una nota diramata nella giornata di ieri ha collocato in zona gialla tutta l’area occidentale dell’isola e dunque la provincia di Trapani e buona parte della zona settentrionale. In queste aree, da oggi, mercoledì 8 maggio, e per le prossime 36 ore, sono previste precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale.

I fenomeni potrebbero essere accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento.

Altre notizie