13.1 C
Trapani
martedì, Febbraio 27, 2024
HomeCronacaLa turista violentata a Trapani, il grido d'allarme del suo avvocato

La turista violentata a Trapani, il grido d’allarme del suo avvocato

Nessun provvedimento restrittivo è stato mai adottato nei confronti dei quattro giovani, a processo a Trapani, accusati di aver violentato una turista finlandese in vacanza nel capoluogo. Indagati a piede libero.

Per l’avvocato Nicola Pellegrino, che assiste la vittima, “Potrebbero fuggire, ovvero reiterare il reato”. “E’ paradossale – aggiunge – che nei loro confronti non sia stata adottata una misura cautelare”.

I fatti risalgono al luglio del 2022. La donna, che allora aveva 27 anni, aveva scelto Trapani come meta delle sue vacanze.

La violenza sarebbe stata consumata nell’appartamento di un Residence dove alloggiava uno degli indagati.

Secondo il racconto della vittima, sarebbe stata trascinata lì dopo essere stata costretta a consumare alcolici.

I quattro li aveva conosciuti in un locale dove si era recata assieme alle sue amiche che poi, però, sono rientrate nell’alloggio del centro storico preso in affitto. La 27enne, invece, è rimasta con quei giovani che poi avrebbero abusato di lei. In apertura del dibattimento, sono stati sono stati ascoltati, innanzi al tribunale, i carabinieri che hanno svolto le indagini avviate dopo la denuncia della vittima che si era recata al pronto soccorso del Sant’Antonio Abate.

- Advertisment -

Altre notizie