Commemorato a Marsala Peppino Impastato

66

L’amministrazione Grillo, insieme al Consiglio Comunale e ad una rappresentanza di Associazioni attive sul territorio, ha oggi ricordato la figura di Peppino Impastato nel 44mo anno dal suo assassinio per mano della mafia. La cerimonia, che si è tenuta presso la Piazza Peppino Impastato, si è aperta con un intervento degli studenti del Liceo Classico e a seguire quello dell’Assessore alla Legalità Valentina Piraino, di diversi consiglieri comunali e rappresentanti delle associazioni e della società civile, per chiudersi con la deposizione di un mazzo di fiori sotto il toponimo dedicato alla memoria del giovane militante ucciso dalla mafia il 9 maggio 1978.

Sempre questa mattina il vicesindaco Paolo Ruggieri ha portato i saluti dell’amministrazione ad una manifestazione rievocativa dell’operato di Peppino Impastato organizzata dalla Scuola Media “G. Mazzini” in piazza Pizzo, dove una rappresentanza degli studenti ha dialogato con lo scrittore Marco Rizzo, autore del libro biografico “Peppino Impastato, un giullare contro la mafia”

“Figure come Peppino Impastato – dicono il vicesindaco Paolo Ruggieri e l’assessore Valentina Piraino – ci ricordano che ci sono valori e battaglie che uniscono a prescindere dal colore politico. Sono parte di una memoria condivisa e riferimenti per le nuove generazioni. La lezione più importante che Peppino Impastato ha lasciato a tutti noi è che abbiamo il dovere di impegnarci per la bellezza”.