mercoledì, Giugno 19, 2024
26.1 C
Trapani
HomeAttualitàIl Mediterraneo pronto per la Banda Larga del Futuro

Il Mediterraneo pronto per la Banda Larga del Futuro

di Valeria Marrone

Unidata, azienda pionere delle telecomunicazioni, ha annunciato che Unitirreno Submarine Network S.p.A., frutto della partnership con il Fondo Ipcdi Azimut nel 2022, sta facendo significativi progressi verso il completamento di un ambizioso progetto di infrastruttura digitale sottomarina nel Mediterraneo. Il progetto, che prevede il primo sistema Open Cable a 24 coppie di fibre ottiche nella regione, è progettato per soddisfare la crescente domanda di banda larga a livello nazionale e internazionale, sostenendo la transizione digitale del paese e la crescita economica. Tra gli ultimi traguardi raggiunti, Unitirreno ha ottenuto con successo i permessi di trunk landing in località strategiche come Mazara del Vallo, Genova e Roma, stabilendo così i principali punti di connessione per la rete di cavi sottomarini. La Società si è posizionata strategicamente per consentire ai potenziali clienti di pianificare l’interconnessione con il cavo fin da ora, garantendo un’integrazione senza soluzione di continuità. Inoltre, il cavo sottomarino Unitirreno, con un sistema a 24 coppie di fibre, ha completato con successo la system qualification, raggiungendo la massima capacità di utilizzo dei ripetitori e dei cavi in fibra sottomarini. Questo dimostra l’impegno di Unitirreno nel fornire tecnologie all’avanguardia e soluzioni di connettività affidabili per la regione del Mediterraneo nell’era digitale. La produzione del sistema di cavi Unitirreno, guidata da Alcatel Submarine Networks (ASN), è in corso secondo i tempi previsti, con attenzione ai dettagli e all’integrazione di tecnologie all’avanguardia che garantiranno prestazioni ottimali al momento dell’installazione. Renato Brunetti, Amministratore Delegato di Unidata e Unitirreno, ha commentato l’importanza dei permessi di approdo ottenuti, sottolineando il ruolo cruciale nella creazione di una migliore connettività regionale. Andrea Cornetti, Presidente di Unitirreno, ha enfatizzato il valore della tecnologia innovativa offerta da Unitirreno nel Mediterraneo, mentre Paul Gabla di ASN ha garantito un’eccellente esecuzione nella produzione del sistema di cavi.

Il CEO di Elettra, Didier Dillard, ha sottolineato il successo del rilievo marino del progetto Unitirreno, essenziale per la scelta del percorso marino e la valutazione delle tipologie di cavo. Arturo Danesi, COO di Unitirreno, ha concluso evidenziando il contributo significativo del progetto al miglioramento della connettività regionale nel Mediterraneo e alla soddisfazione della crescente domanda di infrastrutture di comunicazione affidabili.

Altre notizie