domenica, Giugno 23, 2024
19.1 C
Trapani
HomeAttualitàGara nazionale dei Nautici, vince uno studente trapanese

Gara nazionale dei Nautici, vince uno studente trapanese

Riccardo Navetta, alunno del "Marino Torre" di Trapani, si è piazzato al primo posto.

Importante riconoscimento per l’Istituto Tecnico Nautico “Marino Torre” di Trapani. Riccardo Navetta, alunno della 4B della scuola trapanese, ha conseguito un risultato straordinario piazzandosi al primo posto alla Gara Nazionale dei Nautici, che si è svolta dal 15 al 17 maggio scorsi a Imperia, presso l’Istituto Tecnico Trasporti e Logistica (ex Nautico) “Andrea Doria”. Hanno partecipato 19 ragazzi, provenienti da altrettanti istituti Nautici del territorio italiano. Ognuno di loro aveva ovviamente superato precedentemente le selezioni interne predisposte in ogni scuola. Tutto si inserisce nel quadro di una competizione che coinvolge gli istituti Nautici d’Italia, negli indirizzi di studio “Conduzione del Mezzo Navale” (CMN), “Costruzione del Mezzo Navale” e “Conduzione di Apparati e Impianti Marittimi” (CAIM-CAIE), organizzata sotto l’egida del Ministero dell’Istruzione e del Merito.
Riccardo Navetta, accompagnato dal professor Pietro Scalabrino, ha conquistato la vittoria nazionale (seguito dai rappresentanti di Roma e Trieste), nell’indirizzo CAIM (conosciuto tradizionalmente come “Macchinisti”), sostenendo delle prove di alta difficoltà nelle seguenti materie: Elettrotecnica ed Elettronica, Meccanica e Macchine e Inglese.
“Sono molto contento per il risultato raggiunto – dice Riccardo Navetta – che ho potuto ottenere grazie all’impegno personale, ma anche all’ambiente scolastico che mi ha supportato in questi anni. E’ stato molto importante, peraltro, poter confrontarmi con altri ragazzi siciliani e di altre regioni: un contatto che mi ha allargato la mente e consentito di vedere le cose anche da un altro punto di vista. Il Nautico di Trapani, oltre ad essere una scuola in cui impariamo le varie materie, è un luogo in cui è possibile formarci come donne e uomini, ed essere pronti ad affrontare prove del genere. Ringrazio tutti i docenti che ho avuto in questi primi quattro anni di corso, e sono certo che la preparazione fin qui ricevuta mi metterà nelle migliori condizioni per sostenere, il prossimo anno, gli Esami di Stato e preparami al mondo del lavoro. Anche se coltivo il sogno di proseguire i miei studi, iscrivendomi alla facoltà di Ingegneria”.
“Consideriamo questo risultato una grande risorsa per il nostro Istituto, che costituisce un pezzo di storia della nostra città – spiega Pietro Scalabrino, docente di Meccanica e Macchine – e rappresenta un simbolo dell’intero territorio. Avere un ragazzo di grande valore come Riccardo ci consente di ricevere attenzione, ma soprattutto rafforza l’idea di come la nostra scuola abbia un futuro ancora importante, che tutte le istituzioni dovrebbero tutelare. Consideriamo la vittoria di Riccardo come motivazione ulteriore per proseguire il nostro lavoro con dedizione e impegno massimi. Del resto, è noto come il Nautico di Trapani ha sempre portato prestigiosi Direttori di Macchine e Comandanti a navigare in tutto il mondo”.
Adesso, appuntamento a Trapani per il 2025, in cui l’stituto Nautico avrà il compito di organizzare la prossima edizione della manifestazione. La partecipazione di tanti Istituti Nautici del territorio italiano costituirà un’ulteriore occasione di visibilità per l’intera città di Trapani.

Altre notizie