Covid 19: riunione Coc a Marsala

220

Questa mattina, su disposizione del Sindaco Massimo Grillo, si è riunito a Marsala il COC, in modalità a distanza e plenaria, per esaminare le criticità correlate all’impennata dei contagi da Covid-19 registratasi in Città e trovare le soluzioni adeguate per fronteggiarla e per supportare il difficile e complesso lavoro dell’Asp. Alla riunione, oltre al Sindaco che ha presieduto i lavori, hanno preso parte anche Il vice Paolo Ruggieri – Assessore alle risorse Umane, Michele Milazzo – Assessore all’Ambiente, Giuseppe D’Alessandro – Assessore alle Politiche Sociali, Vincenzo Menfi, Comandante P.M., Matilde Adamo – Responsabile del Settore Solidarietà Sociale, Salvatore Pocorobba – vice Comandante P.M., Giovanni Palmeri – Responsabile Servizi Informatici, Alessandro Putaggio Alessandro – Responsabile Pianificazione e Logistica, Benedetto Di Dia – Responsabile Ufficio Igiene Pubblica Marsala, Cesare Ferrari – Dirigente Asp delegato dal Commissario dell’Asp, Paolo Zappalà, Giuseppe Giacalone – Dirigente Vicario Ufficio Tecnico, Ignazio Pellegrino – Dirigente Vicario Servizi Sociali, nonchè Giovanni Pellegrino – Delegato delle Associazioni di Volontariato (Pantere Verdi e Croce Rossa) e Paolo Civello – (Associazioni di Volontariato).

“Ho convocato il COC – precisa il Sindaco Massimo Grillo – anche alla luce della recente richiesta del Comitato Tecnico Scientifico regionale che ha invitato il Presidente della Regione di dichiarare la Sicilia Zona Rossa. La situazione in Città è abbastanza seria. Come Comune abbiamo dato la nostra disponibilità a dare supporto all’Asp, qualora non ne avesse le risorse umane, anche fornendo una o due unità di personale amministrativo oltre che a mettere a disposizione un nuovo locale per la somministrazione dei vaccini ai giovani. A tal riguardo abbiamo già individuato il Teatro Impero e i locali dell’ex Ufficio Tecnico di piazzale Sant’Agostino. Sarà l’Asp a decidere quale sede scegliere. Da parte nostra siamo preoccupati della situazione posti letto in Ospedale ormai quasi del tutto saturo. Dal punto di vista sociale ho già disposto due interventi. Il primo in favore di famiglie con bambini e anziani non autosufficienti o soli che devono fruire immediatamente di aiuti sia in termini di derrate alimentari che di farmaci; l’altro da attuare con la costituzione di una Task Force. Quest’ultimo organismo tramite un apposito programma a valere sui fondi per la povertà anche con l’utilizzo di un numero dedicato dovrà assicurare gli interventi immediati di sostegno a chi ne ha bisogno. In tal senso chiedo la fattiva collaborazione delle Associazioni di volontariato. Al dott. Di Dia ho chiesto anche di istituire un filo diretto per attuare, senza ritardi, il servizio di raccolta indifferenziata nelle abitazioni dei soggetti positivi mentre al Comandante Menfi ho ribadito la necessità di fruire di una corsia sullo scorrimento veloce per i mezzi di soccorso”. Il Sindaco al termine della riunione ha espresso il proprio plauso a tutti gli operatori che, a vario livello, stanno fronteggiando nella nostra Città l’emergenza coronavirus.