16.1 C
Trapani
lunedì, Febbraio 26, 2024
HomeAttualitàBomba ritrovata a Pantelleria, domani il disinnesco

Bomba ritrovata a Pantelleria, domani il disinnesco

Si tratta di un ordigno aereo che risale alla seconda guerra mondiale di fabbricazione americana.

Con un messaggio vocale inviato stamattina tramite WhatsApp l’Amministrazione Comunale di Pantelleria ricorda ai suoi concittadini che domani “si svolgeranno le operazioni di messa in sicurezza per il disinnesco dell’ordigno rinvenuto in via Roma”.

Si tratta di un ordigno aereo che risale alla seconda guerra mondiale di fabbricazione americana. Tutte le informazioni erano state già fornite attraverso l’emanazione di due ordinanze, la n. 9 del primo febbraio (“Ordinanza Sindacale contingibile ed urgente per evacuazione popolazione per bonifica ordigno bellico”) e la n. 12 del 5 febbraio (“Ordinanza per la regolamentazione della circolazione stradale in occasione della bonifica dell’ordigno bellico rinvenuto in via Roma”), oltre che attraverso la consegna, porta a porta, di un volantino a tutti quei cittadini che risiedono nell’area interessata dall’evacuazione (circa 1500 persone).

Domani alle 7.30 coloro che risiedono all’interno del raggio di sicurezza di 470 metri dal punto di ritrovamento dell’ordigno dovranno lasciare le abitazioni. Verranno chiuse le 13 strade di accesso a quest’area attraverso le quali sarà consentita solo l’uscita. Si tratta di via San Nicola (tratto tra via Rocche e Kazen), via Dante Alighieri (tratto tra Corso Umberto e via La Fiscale), via Cuddia Bruciata (tratto tra via Cossyra e via Velcimursà), via Santa Chiara (tratto tra via Campobello e via La Villa), via Rosalia/via San Leonardo, via De Amicis, via Milano, via Manzoni e il Lungomare Borsellino/via Falcone.

Entro le 9 tutti dovranno allontanarsi dall’area. Deroghe sono state concesse solo a persone impossibilitate a muoversi per motivi psico-fisici e sanitari. I soggetti fragili, come gli anziani costretti a letto, saranno aiutati a mettersi al sicuro in stanze opposte alla zona di ritrovamento della bomba. Le persone che necessitano di aiuto devono contattare i numeri 3204396535 o 0923695062. Tutti gli altri dovranno dirigersi verso aree periferiche o contrade. Chi non potesse allontanarsi autonomamente dovrà dirigersi nel punto di raccolta organizzato davanti all’Ufficio Postale. Lì alcuni mezzi di trasporto porteranno le persone radunate presso le aree di accoglienza (scuola di Santa Chiara, scuola media e aerostazione).

Allontanata la cittadinanza, gli artificieri del 4° Reggimento Genio Guastatori di Palermo potranno entrare in azione per rimuovere la spoletta e rendere innocua la bomba. Fatto questo consegneranno l’ordigno alla Guardia Costiera che lo trasporterà fino al Molo Toscano e poi in mare per il brillamento. Quest’ultima operazione è a rischio a causa delle condizioni meteomarine che per ora sono avverse. Bisognerà attendere domani per la valutazione definitiva.

Giuliana Raffaelli

- Advertisment -

Altre notizie