martedì, Giugno 18, 2024
29.1 C
Trapani
HomeAttualitàIn ricordo di Peppino Impastato

In ricordo di Peppino Impastato

di Giuliana Raffelli

A Pantelleria ieri le commemorazioni di Peppino Impastato. Nella piazzetta ai piedi del Castello Medioevale di Pantelleria, davanti alla lapide che ne ricorda il sacrificio, si è svolta la cerimonia di commemorazione della figura di Peppino Impastato, ucciso dalla mafia il 9 maggio del 1978.
L’assessore Federico Tremarco è stato il primo a prendere la parola ricordando il coraggio e l’impegno civico di Impastato che ancora oggi sono di ispirazione nella lotta per la giustizia e la legalità. Un eroe, un simbolo della resistenza contro la mafia e della difesa dei valori fondamentali della nostra società.
È stato poi il momento di Salvatore Gabriele, Direttore del quotidiano online Pantelleria Internet, che è intervenuto insieme alla collaboratrice Giovanna Ferlucci, ricordando le storie e il sacrificio dei nove giornalisti siciliani che nell’Italia repubblicana hanno perso la vita in una catena di agguati mafiosi. Da Cosimo Cristina nel 1960 fino a Maria Grazia Cutuli nel 2001, passando attraverso le storie di Mauro De Mauro, Giovanni Spampinato, Mario Francese, Peppino Impastato, Pippo Fava, Mauro Rostagno e Beppe Alfano.
Salvatore Gabriele ha poi ringraziato l’Amministrazione Comunale per aver dato l’opportunità di fare memoria raccontando le storie dell’impegno civico e professionale dei giornalisti uccisi dalla mafia chiamati “Testimoni di verità”, come da titolo della mostra fotografica ideata e curata da Franco Nicastro che il direttore di Pantelleria Internet ha annunciato di volere portare sull’isola.
L’Assessore Tremarco ha infine ringraziato il Movimento Progressista che anni fa ha scelto di posizionare la targa in ricordo di Impastato in una strada centrale di Pantelleria, così come “centrali” sono i valori che il giornalista ha voluto trasmettere.

GUARDA IL SERVIZIO

Altre notizie