12.3 C
Trapani
lunedì, Febbraio 26, 2024
HomeAttualitàXXVII Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum 2024. A Partanna un...

XXVII Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum 2024. A Partanna un incontro della Fondazione Tusa

La presidente della Fondazione Sebastiano Tusa, Valeria Li Vigni, ha scritto una nota ai Sindaci dei Comuni di Alcamo, Buseto Palizzolo tramite,
Calatafimi Segesta, Campobello di Mazara, Castellammare del Golfo, Castelvetrano,
Contessa Entellina, Custonaci, Erice, Favignana, Gibellina, Marsala, Mazara del Vallo, Menfi, Montevago, Paceco, Pantelleria, Partanna, Petrosino, Poggioreale, S. Vito Lo Capo, Salaparuta, Salemi, Sambuca di Sicilia,
Santa Margherita, Santa Ninfa, Trapani, Valderice, Vita, nonché ai Presidenti dei
GAL Elimos – GAL Valle del Belice, GAL Golfo di Castellamare) e ai Commissari Straordinari dei Libero Consorzio Comunale di Agrigento, Libero Consorzio Comunale di Palermo e Libero Consorzio Comunale di Trapani, sulla XXVII Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum 2024.

Questo il testo:

“Egregi Signori Sindaci,
questa Fondazione ha tra le proprie finalità “la diffusione della cultura per mezzo di pubblicazioni e organizzazione di eventi finalizzati a far conoscere, sia al pubblico degli specialisti, che a un più vasto pubblico di interessati, aspetti e patrimoni culturali, anche attraverso la collaborazione e cooperazione con istituzioni preposte alla cura di tali beni” per perseguire l’obiettivo di “rendere la Sicilia al centro del Mediterraneo per
competenze e per il suo prezioso patrimonio”. Pertanto, in congruenza con tale proposito, si pone quale Fondazione Sebastiano Tusa – Via Principe di Belmonte 78 – 90139 Palermo
promotrice di iniziative che coinvolgano, principalmente, gli Enti territoriali, al fine di razionalizzare e ottimizzare le azioni necessarie per una giusta valorizzazione e promozione delle ingenti potenzialità che la nostra Isola possiede e ci propone, anche nel campo dell’offerta di un turismo culturale di qualità.
La parte occidentale della Sicilia, specialmente la Valle del Belice, in cui Sebastiano ha operato alacremente nella sua azione di eccelso archeologo, rappresenta il prototipo di tale prospettiva, sia per la presenza dei Parchi Archeologici di Selinunte, Cave di Cusa e Pantelleria e di Segesta, sia per le innumerevoli aree archeologiche e per i tanti qualificati musei ed interessantissimi siti minori.
Per favorire il passaggio da potenziale a reale offerta turistica del territorio, e per incrementarne l’esistente, si ritiene che sia particolarmente utile avvalersi degli eventi promozionali forniti da specifiche e qualificate iniziative e, pertanto, si richiede la sua disponibilità a partecipare ad un incontro programmatico per una valida partecipazione alla prossima “XXVII Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum” nel 2024, in opportuna sinergia e proficuo coordinamento con gli altri Enti locali in indirizzo.
L’incontro, previsto per il giorno 12 del prossimo mese di dicembre, alle ore 10.00, avrà luogo nel Polo Museale dell’Area Archeologica di Contrada Stretto di Partanna (Tp), sede distaccata della Fondazione, e vedrà la partecipazione di Ugo Picarelli, direttore e fondatore dell’evento, che ne illustrerà le finalità, le opportunità e le proposte organizzative e promozionali. In attesa di una positiva quanto pronta adesione, si coglie l’occasione per porgere distinti saluti”.

- Advertisment -

Altre notizie