22.1 C
Trapani
domenica, Maggio 26, 2024
HomeCronacaSiccità, l’allarme di Federalberghi Trapani: “Il governo trovi una soluzione”

Siccità, l’allarme di Federalberghi Trapani: “Il governo trovi una soluzione”

Di Nicola Baldarotta

“L’emergenza idrica a Trapani ed in Sicilia va risolta al più presto. Non possiamo rischiare di avvicinarci all’estate e chiedere ai turisti di razionare l’acqua. Sarebbe una follia”.

La presa di posizione categorica è di Federalberghi Trapani: “Prima il problema viene risolto e meglio è – afferma il presidente degli albergatori della provincia di Trapani, Antonio Marino – Perché TRAPANI è meta turistica internazionale. Mi auguro che il Governo aiuti la Regione siciliana a trovare una soluzione immediata, non possiamo perdere tempo. Il tempo è prezioso, così come l’acqua”.

Il problema, in effetti, è diventato serissimo: tutto il centro storico di Trapani e non solo, è costretto ogni giorno a comprare autobotti d’acqua soprattutto attività ricettive alberghiere e ristoranti.

“Siamo solo ad Aprile e non tutte le nostre strutture hanno già raggiunto la piena occupazione – rimarca Marino – La situazione può soltanto peggiorare! Non abbiamo alcuna certezza circa i tempi di risoluzione del disservizio da parte dell’amministrazione pubblica”.

Ad aggravare la situazione, precisa Federalberghi, la decisione dell’Amministrazione comunale di Trapani di aumentare l’imposta di soggiorno, quasi raddoppiandola, in alcune tipologie di strutture.

Marino chiosa, in merito, così: “Sarebbe opportuno richiedere al Comune il rimborso delle spese per l’acquisto di acqua privata o meglio ancora imporre che il prossimo versamento dell’imposta di soggiorno venga effettuato al netto delle nostre spese extra sul costo dell’acqua adeguatamente rendicontate”.

- Advertisment -

Altre notizie