19.1 C
Trapani
martedì, Maggio 21, 2024
HomeAttualitàFirmato il nuovo "Manifesto di Erice"

Firmato il nuovo “Manifesto di Erice”

Si sono concluse le celebrazioni del sessantesimo anniversario della Fondazione Ettore Majorana

Si sono concluse con gli interventi dei direttori delle scuole della Fondazione Ettore Majorana, le celebrazioni per il sessantesimo anniversario del Centro di Cultura Scientifica, nato grazie alla visionaria intuizione del professore Antonio Zichichi. Sessant’anni al servizio della scienza e della pace. Nell’aula magna del monastero San Domenico, oggi istituto Patrick Blackett, è stato firmato il nuovo “Manifesto di Erice”.

Il primo documento, che risale al 1982, sottoscrito da oltre novantamila scienziati, porta in calce le firme dei premi Nobel, Paul Dirac, Piotr Kapitza e il professore Zichichi. Scienziati e luminari della fisica e di tutte le branche della scienza si sono ritrovati oggi nel piccolo borgo medievale di Erice. Presente anche Ettore Majorana, omonimo del noto fisico e professore dell’università “La Sapienza” di Roma. E proprio da qui è partito un nuovo appello alla pace da parte del professore Antonio Zichichi: “Il sogno nel cassetto mio è lo stesso di Galileo Galilei, il trionfo della scienza. Se trionfasse la cultura scientifica, non ci sarebbero più guerre. Ecco l’esempio dei valori della scienza”.

La Fondazione e Centro di Cultura Ettore Majorana, intitolata al fisico nato in Sicilia nel 1906 e scomparso in circostanze misteriose nel 1938 e che conta oggi 136 scuole per decine di corsi che abbracciano tutte le branche scienza, ha accolto circa 160 mila studenti e scienziati, provenienti da tutto il mondo, venuti ad Erice per condividere il loro sapere, elevando la Fondazione ad eccellenza nel settore, riconosciuta in tutto il mondo.

- Advertisment -

Altre notizie