22.1 C
Trapani
domenica, Maggio 26, 2024
HomeAttualitàPantelleria celebra l'eroicità dei suoi agricoltori al Vinitaly di Verona

Pantelleria celebra l’eroicità dei suoi agricoltori al Vinitaly di Verona

di Valeria Marrone

La Sicilia porta al Vinitaly di Verona 139 cantine, affrontando nuove sfide e mostrando consapevolezza nel settore vitivinicolo. Il presidente Schifani e l’assessore Sammartino sottolineano l’importanza del brand Sicilia nel mercato internazionale e annunciando investimenti per sostenere il comparto. Il programma al Padiglione 2 Sicilia include incontri sulla biodiversità vitivinicola e sessioni di degustazione guidate da esperti del settore. Il Vinitaly sarà anche un’occasione per tributare omaggio a Marisa Leo e per presentare il primo Master of Wine siciliano, Pietro Russo. Anche il Parco Nazionale, il Consorzio dei Vini Doc Pantelleria e l’amministrazione comunale si uniscono per portare l’identità eroica degli agricoltori panteschi, le loro tradizioni e la loro cultura al mondo. Il commissario del Parco Nazionale, Italo Cucci, sottolinea l’importanza di diffondere questa cultura dell’eroicità agricola, mentre il presidente del Consorzio Vini Doc Pantelleria, Benedetto Renda, esalta il ruolo dei viticoltori come veri eroi custodi di una millenaria tradizione. L’amministrazione comunale di Pantelleria partecipa attivamente al Vinitaly, impegnata nel sostegno alle attività agricole e nel promuovere progetti di rilancio con fondi europei.

Le iniziative di Pantelleria al Vinitaly comprendono un Wine Talk sull’agricoltura eroica, con la partecipazione dei produttori del Consorzio Doc Pantelleria, e un gemellaggio con Chamois, territori uniti dall’agricoltura eroica. Pantelleria si impegna a far conoscere al mondo la bellezza e l’eccellenza dei suoi prodotti, celebrando la sua identità unica e i tesori generati dalla terra. La Sicilia, con 139 cantine rappresentate, si distingue al Vinitaly, mettendo in mostra non solo le produzioni di qualità, ma anche la sua storia millenaria e i suoi meravigliosi territori. La regione mira a consolidare il comparto vitivinicolo attraverso investimenti mirati alla ricerca e all’innovazione, con particolare attenzione alla valorizzazione della biodiversità e alle sfide del cambiamento climatico.

- Advertisment -

Altre notizie