L’ospedale ‘Paolo Borsellino’ di Marsala avrà un Centro di riferimento per la Diabetologia e l’impianto di nuove tecnologie

456

“L’ospedale Paolo Borsellino di Marsala avrà un Centro di riferimento per la Diabetologia e l’impianto di nuove tecnologie. E’ già stato firmato il decreto dell’assessore regionale alla Salute che per la sanità marsalese rappresenta un importante riconoscimento per il quale mi sono fortemente battuta a fianco dell’equipe guidata da Filippo Maggio, responsabile della struttura, da sempre in prima linea nelle cure per i pazienti diabetici. E’ una sfida vinta grazia anche alla mia ostinazione nell’interesse esclusivo dei cittadini che da ogni parte della provincia, e non solo, trovano a Marsala un riferimento importante. Da oltre vent’anni la Diabetologia di Marsala si occupa del trattamento della malattia con nuove tecnologie, microinfusori per l’erogazione sottocutanea continua di insulina e dispositivi per il monitoraggio glicemico continuo. La firma dell’assessore Ruggero Razza sul decreto suggella l’impegno di tanti anni, volto ad assicurare gli strumenti più moderni che la scienza medica mette a disposizione, riducendo concretamente la migrazione sanitaria e tanto disagio per i malati. A Marsala i pazienti diabetici potranno contare su un percorso di assistenza completo, con trattamenti personalizzati finalizzati a migliorare e preservare la qualità della vita, che è condizione essenziale per chi convive con una patologia cronica. Voglio sottolineare come il trattamento con nuove tecnologie interessi in particolare il diabete mellito di tipo 1 che colpisce prevalentemente in età giovanile ed infantile. Nel Centro dell’ospedale “Borsellino” si potranno promuovere attività di studio, ricerca e aggiornamento del personale sanitario volti a migliorare le conoscenze cliniche e con l’obiettivo di prevenire le complicanze della malattia. Per la sanità pubblica di Marsala è un traguardo eccezionale che mi rende orgogliosa del mio impegno politico e parlamentare. Ringrazio in particolare i dottori Maggio e Scarpitta per avermi sollecitata ad intervenire ed, ovviamente, l’assessore Razza per avere compreso le ragioni che hanno portato ad istituire il Centro di riferimento regionale”. Lo afferma Eleonora Lo Curto, capogruppo Udc all’Assemblea regionale siciliana.