19.1 C
Trapani
martedì, Maggio 21, 2024
HomeAttualitàLa sparatoria di via Calatafimi, nessuno informò la polizia

La sparatoria di via Calatafimi, nessuno informò la polizia

La chiusura temporanea del locale è stata contestata dai titolari: “Rimaniamo in attesa di chiarimenti per questo provvedimento per noi inspiegabile”, hanno scritto in un post pubblicato su Facebook.
La sparatoria, però, è avvenuta nelle vicinanze del locale, “Quelli della notte”, di via Calatafimi, a Trapani, ora chiuso su disposizione della questura, ma soprattutto quando è avvenuto il fatto – lo scorso mese di marzo – nessuno, compresi i titolari dell’attività, avrebbe informato le forze dell’ordine. L’allarme, infatti, è scattato quando il giovane di 21 anni, ferito ad una gamba, si è recato al pronto soccorso del Sant’Antonio Abate per ricevere le cure del caso. Così è intervenuta la polizia che ha avviato le indagini per far luce sulla vicenda. Indagini culminate nell’arresto di due fratelli che avrebbero agito per vendetta. Poco prima uno dei due, infatti, sarebbe stato picchiato dalla vittima dell’agguato al culmine di un violento battibecco scoppiato in una discoteca. I due indagati, armati di un revolver calibro 38 con matricola abrasa, lo raggiunsero in via Calatafimi dove venne esploso un colpo d’arma da fuoco. Portata a compimento la la loro missione i due fratelli sono fuggiti, riuscendo a far perdere le proprie tracce. Individuati dagli agenti della Squadra mobile sono stati arrestati con le accuse di di lesioni aggravate, porto in luogo pubblico di arma comune da sparo e minaccia aggravata.

- Advertisment -

Altre notizie