Proseguono con successo le attività di “Profondo Web: istruzioni per l’uso” a Mazara del Vallo

19

Prosegue con successo, e ampio riscontro da parte degli operatori del mondo della Scuola Primaria di Mazara del Vallo, il progetto “Profondo Web. Istruzioni per l’uso”, ideato da Giacomo Bonagiuso, e che vede la partnership tra l’Assiciazione Teatro Libero, la Città di Mazara, Assessorato alle Politiche Giovanili, e l’USSM di Trapani, Ministero della Giustizia. Le attività telematiche, svolte per oltre due mesi, hanno lasciato da ieri spazio agli incontri svolti in presenza. 
Giacomo Bonagiuso e Sonia Fonte, sociologa e assistente sociale dell’USSM, con grande ironia hanno avviato il modulo di coinvolgimento degli alunni di tutte le classi quinte delle primarie mazaresi. Un vero tour che vedrà i due responsabili del progetto in visita presso tutte le scuole di Mazara. 

E così tra qualche travestimento teatrale, una innovativa metodologia di partecipazione attiva da parte dei ragazzi e dei docenti, che attraverso fiabe animate, fiabe riscritte, disegni e giochi collettivi, “Profondo web” ha cominciato a portare una ventata di buona novità. A questa attività sará anche affiancato un monitoraggio a cura dell’USSM del Ministero della Giustizia e, infine, la pubblicazione di un sito web che riassumerá e proporrà tutta la struttura del progetto. 
I ragazzi hanno da poco terminato il modulo teorico alla fine del quale sono stati coinvolti nella riscrittura di una favola che vedesse emergere una serie di regole condivise per una corretta fruizione della galassia del web. Il risultato è stato stupefacente, grazie anche  al lavoro encomiabile di tutte  le scuole coinvolte. Parallelamente i genitori hanno potuto fruire di incontri su piattaforma, con un esperto legale, l’avv. Francesca Fontana, e un web designer, Benito Frazzetta in arte “Varva”. 
Un progetto vivo, vivissimo, quello voluto dall’Assessore Germana Abbagnato che unisce alla crescita politica di una città in prima linea nella prevenzione da cyberbullismo e altre problematiche social, anche una spiccata sensibilità nella formazione delle giovani generazioni che dono il vero investimento per il futuro.