Chiude il Cpr di Milo

1851

Chiuso il centro per i rimpatri che insiste a Milo. La struttura, dopo gli incendi delle scorse settimane, è stata dichiarata inagibile. Tutti gli ospiti sono stati trasferiti. Frattanto ieri mattina in Prefettura i sindacati hanno incontrato i vertici della cooperativa Badia Grande che oltre al Cpr di Milo gestisce altri centri per l’accoglienza dei migranti in provincia per discutere della vertenza dei lavoratori da quattro mesi senza stipendio. Presenti il prefetto Tommaso Ricciardi e il direttore dell’Ufficio Provinciale del Lavoro per discutere “dell’abuso della mobilità per i lavoratori indisciplinati, di una serie di provvedimenti disciplinari sempre contestati dai lavoratori a dalle organizzazioni sindacali, delle ferie forzate, del Tfr negato”. Al termine dell’incontro i sindacati hanno chiesto il ritiro del provvedimento di avvio della procedura di licenziamento collettivo. La riunione è stata aggiornata al prossimo 18 febbraio.