Otto consiglieri comunali propongono lo scioglimento di Marsala Schola

48

I consiglieri comunali marsalesi Flavio Coppola, Pino Ferrantelli, Leo Orlando, Walter Alagna, Giancarlo Bonomo, Ivan Gerardi, Michele Accardi,  Rosanna Genna  nella seduta di consiglio comunale dell’11 marzo 2021, hanno proposto il prelievo  dell’atto di indirizzo: “Proposta di scioglimento dell’istituzione Marsala Schola”, accogliendo la manifestazione del sindaco, di pari intento.

Il prelievo, nella predetta seduta, è stato respinto, anche se il risultato di voto dell’aula è stato di assoluta parità, con  11 favorevoli e 11 contrari. “Il nostro intendimento – dicono – sarebbe stato quello di aprire un democratico e serio dibattito affinché  il consiglio comunale, in quanto unico organo deputato a valutare annualmente le partecipate, compisse la scelta più proficua, facendo  prevalere la  coscienza e il raziocinio, rispetto all’opportunità politica. Lo scioglimento di Marsala Schola potrebbe sicuramente  portare numerosi  risvolti positivi, grazie ad una migliore razionalizzazione delle risorse umane. In particolare ne trarrebbero  beneficio le risorse  finanziarie, il cui dato è stato già  accertato. La trattazione dell’atto di indirizzo porterebbe l’avvio dell’iter  per la procedura di scioglimento dell’istituzione, anche tramite una concertazione con i  sindacati. Ciò a salvaguardia di tutti i dipendenti, con gli uffici di ragioneria e le risorse umane del comune. Potrebbe essere una  vera svolta politica, ma anche e soprattutto una grande opportunità di risparmio per le casse comunali. Riteniamo pertanto che un argomento di tale importanza dovrebbe portare unione e spunti di riflessione per non dividere l’assise e per  cercare di fortificare il ruolo del massimo consesso civico sulle scelte programmatiche di grande rilevanza economica e sociale, su cui, ribadiamo, così  come spesso ci invita a fare  il nostro Sindaco Massimo Grillo. Attendiamo fiduciosi!”.