L’Istituto Alberghiero ‘Florio’ di Erice vince il concorso su Dante organizzato per le scuole della provincia dall’Amministrazione Comunale di Partanna

13

L’Istituto Alberghiero ‘Florio’ di Erice si è aggiudicato il primo premio, tra gli Istituti di Istruzione Secondaria Superiore della provincia, al concorso indetto dall’Amministrazione Comunale di Partanna nell’ambito della V Settimana della Cultura, denominato “E quindi uscimmo a riveder le stelle – Parole, suoni e immagini per Dante”. Circa cinquanta le scuole partecipanti con vari elaborati che una giuria di merito, tra docenti, giornalisti e rappresentanti di studenti universitari, ha analizzato fino a stilare la graduatoria definitiva, con la distribuzione dei relativi premi, che consistono in una somma di denaro da spendere in buoni libri o materiale scolastica presso una libreria che verrà successivamente indicata dall’Amministrazione Comunale. 

La premiazione si è svolta nel pomeriggio di ieri in modalità webinar e l’Istituto guidato dalla Dirigente Scolastica Pina Mandina è stato premiato con la seguente motivazione: “La giuria ha apprezzato di questo lavoro la coralità nella realizzazione, il coinvolgimento degli alunni, la valorizzazione del territorio. Per la valutazione sono state prese in considerazione anche le tecniche e i piani di ripresa, il montaggio, l’interpretazione e la dizione degli attori. Ottima la capacità di attualizzare il messaggio di Dante”. Presenti all’iniziativa, coordinata dal sindaco Nicola Catania e dall’assessore alla cultura del Comune di Partanna, Noemi Maggio, la preside Pina Mandina e una dei due insegnanti referenti (l’altro è Manuel Martinez) del progetto presentato, Maria Tallarita. “Una grande soddisfazione per la nostra scuola – dice la Dirigente Scolastica – un premio inaspettato, anche se i ragazzi hanno lavorato con l’entusiasmo di sempre e la passione che li contraddistingue, guidati da due insegnanti che sanno trarre dal loro linguaggio le migliori potenzialità. Siamo felici di quest’esperienza e ringraziamo l’Amministrazione di Partanna per l’idea e il coinvolgimento delle scuole”.