22.1 C
Trapani
domenica, Maggio 26, 2024
HomeCronaca"Aspide" revocata la misura cautelare per dirigente dell'Asp di Trapani

“Aspide” revocata la misura cautelare per dirigente dell’Asp di Trapani

La Cassazione ha annullato la misura cautelare emessa nei confronti del dirigente dell’Asp di Trapani Antonio Sparaco accusato di aver condizionato la sua nomina a direttore in «in sostituzione» di responsabile dell’ Unità operativa Salute Globale dell’Azienda sanitaria. Secondo la tesi degli inquirenti, Antonio Sparaco avrebbe ricevuto l’incarico in maniera illecita dall’allora direttore Gioacchino Oddo. Per quanto riguarda le altre contestazioni mosse al dirigente, la Cassazione ha disposto il rinvio al tribunale del Riesame di Palermo per una nuova valutazione. Lo scorso 30 dicembre, infatti, il Riesame aveva revocato gli arresti domiciliari con l’applicazione della misura interdittiva dai pubblici servizi per la durata di dieci mesi. Antonino Sparaco rimase coinvolto nell’operazione Aspide condotta dalla  Guardia di finanza, la nuova tempesta giudiziaria che si è abbattuta sulla sanità trapanese, portando alla luce, secondo la tesi di inquirenti e investigatori, un collaudato meccanismo di “addomesticamento” e “manipolazione” di procedure di gara, pubblici concorsi ed affidamenti di incarichi dirigenziali all’interno delle strutture sanitarie trapanesi attuato, in un contesto collusivo e secondo una logica clientelare, con la compiacenza di alcuni pubblici ufficiali. (Lu.Tod)

- Advertisment -

Altre notizie