19.1 C
Trapani
martedì, Maggio 21, 2024
HomeAttualitàL'Almanacco del giorno

L’Almanacco del giorno

Oggi è Martedì 16 Aprile. Siamo nel 107º giorno dell’anno e mancano 259 giorni alla fine del 2024.

A Trapani, il sole sorge alle 06:33 e tramonta alle 19:47.

La luna è crescente ed è illuminata al 57%.

Santo del giorno: San Benedetto Giuseppe Labre, nato nel 1748 in una famiglia numerosa e povera, sperimentò molte sfide nella sua ricerca di un significato più profondo nella vita. Dopo vari tentativi di ingresso in diversi monasteri, finalmente trovò accoglienza come novizio nell’abbazia trappista di Sept-Fons. Tuttavia, nel corso del tempo, Labre sviluppò una chiamata interiore diversa: quella di essere un “vagabondo di Dio”, un predicatore itinerante del Vangelo che viveva in completa umiltà e povertà.Iniziò così il suo peregrinare per strade e luoghi sacri, attraversando paesi come Spagna, Germania, Francia e Italia. Si stima che abbia percorso oltre 30.000 chilometri nel corso di quasi 14 anni, un viaggio intriso di sacrificio e rinuncia. Durante le sue lunghe camminate, Labre rinunciò a ogni bene materiale superfluo, abbracciando una vita di semplicità estrema.La sua prima visita a Roma, avvenuta il 3 dicembre 1770, segnò l’inizio di un legame profondo con la città eterna. Qui, scelse di stabilirsi sotto l’ombra di un’arcata del Colosseo, trovando nel cuore antico della cristianità il suo rifugio spirituale. Nonostante la sua vita apparentemente marginale, Labre divenne presto una figura rispettata e ricercata per i suoi consigli spirituali, attrattiva tanto per nobili quanto per cardinali.La sua vita si concluse il mercoledì santo del 1783, ma il suo ricordo e il suo esempio di dedizione assoluta alla fede e alla povertà continuano a ispirare molti fino ai giorni nostri.

Proverbio siciliano: “A carrittera e strata di l’anima” (Trad.: “La strada è lo specchio dell’anima”). Questo proverbio sottolinea il concetto che la strada percorsa nella vita riflette lo stato dell’anima. Viaggiare su una strada accidentata o tortuosa può essere metafora di una vita difficile o complicata, mentre percorrere una strada diritta e agevole può indicare una vita tranquilla e serena. In sostanza, il proverbio ci invita a riflettere sulle nostre scelte e azioni, poiché influenzano direttamente il nostro benessere interiore e la nostra felicità.

Aforisma del giorno: “Non cercare di porre fine al dolore, ma di capirlo.” Questo aforisma buddista ci invita a una profonda riflessione sulla natura del dolore e del suo ruolo nella nostra esistenza. Piuttosto che cercare di sopprimere o evitare il dolore, il messaggio è quello di affrontarlo con compassione e comprensione. Nella pratica buddista, si riconosce che il dolore è una parte inevitabile della vita umana, ma ciò che conta è la nostra risposta ad esso. Invece di resistere o negare il dolore, il suggerimento è di abbracciarlo e comprenderlo pienamente. Attraverso questa comprensione profonda, possiamo imparare le lezioni che il dolore porta con sé e crescere spiritualmente. Inoltre, accettando il dolore e apprendendo da esso, possiamo trasformare la nostra sofferenza in saggezza e compassione, portando così una maggiore pace e armonia nella nostra vita e nelle relazioni con gli altri.

Nati oggi: Il 16 aprile 1889 nasce Charlie Champlin,, attore, comico e regista britannico.

Curiosità: Nata in Brasile nel 1999, con l’obiettivo di incoraggiare le persone a prendersi cura del più importante strumento di comunicazione umana, ogni 16 aprile si celebra la Giornata Mondiale della Voce

Accadde oggi: 1941 – Seconda guerra mondiale, battaglia del convoglio Tarigo: in Tunisia un convoglio navale italiano, il Duisburg, diretto in Libia, alle 02:20 del mattino è attaccato da una squadra navale inglese. Nessuna nave italiana si salva, affondati anche i cacciatorpediniere italiani Lampo, Luca Tarigo, Baleno e il cacciatorpediniere inglese HMS Mohawk (F31) con quattro navi da trasporto inglesi.

- Advertisment -

Altre notizie