Caso parcheggi Erice, la sindaca ha risposto al GIP

2913
La sindaca di Erice Daniela Toscano (Ph: archivio Telesud)

Confutate le accuse e prodotta documentazione a supporto delle tesi difensive

La sindaca Daniela Toscano e il suo legale di fiducia, Peppe Rando, ritengono soddisfacente l’interrogatorio innanzi al GIP del tribunale di Trapani al quale ritengono di avere risposto puntualmente, chiarendo alcune questioni e producendo anche nuova documentazione. Non è possibile sapere di più dei contenuti dell’interrogatorio. Per espressa volontà della sindaca Toscano non ci sarà alcun comunicato ufficiale. L’avvocato Rando ritiene siano stati chiariti alcuni passaggi dell’atto di accusa e respinto la tesi secondo la quale la sindaca Toscano si sia occupata in via esclusiva del parcheggio dell’imprenditore Gianni Savi, indicando anche le altre aree di sosta sulle quali la sindaca era vigile. Smentita anche la tesi secondo la quale Massimo Toscano fosse in stato di difficoltà economica, considerato che al momento delle contestazioni pare avesse sul conto una cospicua somma di denaro
Non ci saranno le dimissioni di Daniela Toscano, chi le attendeva rimarrà deluso. Il provvedimento di divieto di dimora a Trapani ed Erice rimane in vigore perché il PM non ha potuto esprimersi, nei in senso contrario, né in senso favorevole, riservandosi di pronunciarsi in 24 ore. Di conseguenza anche il GIP ha sospeso ogni decisione in merito alla misura cautelare. L’avvocato Rando ha comunque annunciato ricorso al Tribunale del Riesame, a prescindere dal parere del Pm e del pronunciamento del GIP, poichè domani scadono i termini per fare ricorso.
Il legale ha ovviamente insistito per la revoca della misura cautelare.