Natura da preservare

355

di Mario Torrente

In questi giorni alla salina Calcara ed in altri siti trapanesi di interesse naturalistico, tra cui il litorale del Ronciglio e la Tonnara di San Guliano, sono in corso delle attività che puntano a preservare la calendula maritima.

La Calendula maritima è una rarissima specie erbacea endemica, sopravvissuta solo in alcuni tratti di litorale della provincia di Trapani ed a rischio di estinzione. Per preservare questa pianta è stato lanciato il progetto “Life CalMarSi” che vede in prima linea il Consiglio Nazionale delle Ricerche e dove è coinvolto anche il Wwf, ente gestore della Riserva delle Saline di Trapani e Paceco, tra i siti Natura 2000 dove è presente la calendula. Ed in questi giorni alla Salina Calcara sono in corso le operazioni di piantumazione di questa pianta rarissima, un esempio di biodiversità tutelato con una legge regionale varata due anni fa. La calendula maritima è considerata una specie in pericolo critico di estinzione ed è stata inserita nella lista delle 50 specie botaniche più minacciate del Mediterraneo.

GUARDA IL SERVIZIO ANDATO IN ONDA NEL TG