Partito Radicale: raccolta firme in carcere, a Palermo, Trapani e Siracusa

34

Sabato 18 settembre a partire dalle ore 10 una delegazione guidata da Rita Bernardini, già deputata radicale e membro della commissione Giustizia della Camera, entrerà nella Casa circondariale di Palermo Pagliarelli per consentire ai detenuti di sottoscrivere i sei referendum in materia di giustizia promossi dal Partito Radicale e dalla Lega.

Le richieste di referendum riguardano la separazione delle carriere dei magistrati, il sistema elettorale del CSM, la responsabilità diretta dei magistrati, l’equa valutazione dei magistrati, i limiti agli abusi della custodia cautelare e l’abolizione del decreto Severino.

Insieme all’on. Rita Bernardini, nel penitenziario di Palermo saranno presenti Donatella Corleo e Gianmarco Ciccarelli (membri del Consiglio generale del Partito Radicale), Fabrizio Ferrandelli (esponente di Più Europa e consigliere comunale a Palermo), Giovanni Gioia, gli avvocati Baldassare Lauria, Giuseppina Aronica e Giuseppe Geraci.

L’iniziativa di raccolta firme verrà replicata domenica 19 settembre nel carcere di Trapani e lunedì 20 nel carcere di Siracusa.

Dichiarazione di Donatella Corleo e Gianmarco Ciccarelli, membri del Consiglio generale del Partito Radicale: “Un’alta percentuale della popolazione detenuta è in attesa di giudizio e quindi sono molti i cittadini detenuti che mantengono intatti i diritti civili e politici, compreso il diritto di poter sottoscrivere una richiesta di referendum. Assicurarne il concreto esercizio è di fondamentale importanza, tanto più in quei luoghi dove i più elementari diritti vengono troppo spesso calpestati e compressi”.