18.2 C
Trapani
lunedì, Aprile 22, 2024
HomeAttualitàLe tre domande della domenica a...

Le tre domande della domenica a…

Consolidare la collaborazione con gli Istituti Scolastici Superiori garantendo attività di orientamento all’Università e al lavoro che siano fondate su linee progettuali condivise e rispondenti alle specificità del territorio. È questo l’obiettivo del tavolo di confronto interistituzionale che si è tenutosi nei giorni scorsi presso la sede del Polo Universitario di Trapani fortemente voluto dal Presidente professor Giorgio Schichilone e dalla dottoressa Antonella Vaccaro Dirigente dell’USR Sicilia Ambito Territoriale di Trapani.

Professor Scichilone, ci spieghi la strategia.

“I Dirigenti scolastici delle scuole del secondo grado della provincia di Trapani, insieme ai docenti orientatori di ciascuna scuola, e i docenti dell’Università di Palermo -Polo di Trapani, si sono seduti insieme attorno ad un tavolo, per avviare una progettazione strategica di interventi finalizzati ad un “orientamento di qualità” in continuità con le indicazioni del Ministero dell’Istruzione e del Merito e in linea con gli interventi PNRR, ed in particolare l’Investimento 1.6. “Orientamento attivo nella transazione scuola-università”.

Perchè è stato necessario?

Le novità, relative all’orientamento, introdotte dal corrente anno scolastico nelle scuole, così come le numerose azioni messe in campo attraverso il PNRR, ci chiamano a rafforzare la sinergia tra il sistema di istruzione, quello universitario e il mondo del lavoro, favorendo una scelta consapevole di prosecuzione del percorso di studi o di ulteriore formazione professionalizzante contrastando così la dispersione scolastica e la crescita dei neet.”

Si tratta di un’importante novità, dato che è la prima volta che il Polo di Trapani ospita tutti i Dirigenti scolastici della provincia di Trapani al fine peraltro di iniziare un percorso comune di collaborazione.

“Sì, la corale partecipazione di tutte le scuole incoraggia a proseguire su questa strada. Desideriamo, attraverso rilevazioni attente e mirate dei bisogni formativi della popolazione scolastica del territorio trapanese, calibrare l’offerta formativa del Polo Universitario dell’Ateno di Palermo alle specificità socio economiche e produttive territoriali della provincia di Trapani.”  

- Advertisment -

Altre notizie